Come fare

10 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze

31 Lug , 2013   -   di

10 cose da fare in casa prima delle vacanze

Finalmente le meritate vacanze. Una volta usciti di casa e chiusa a chiave la porta potrebbe però assalirvi l‘angoscia del “avrò chiuso il rubinetto?” “avrò sistemato tutto?”. Abbiamo la giusta soluzione per voi: provate la nostra guida in 10 mosse, perfetta per controllare le 10 cose da fare prima di partire per le vacanze.

  1. Pianificate le  cose da fare
    Tutte le cose per esser fatte bene vanno organizzate. Pianificate la chiusura della casa suddividendola in ambienti e impianti. Stampate pure questo articolo per utilizzarlo come checklist. Potrete depennare, punto per punto, le voci verificate. Analizzate per primo le stanze in cui è presente un impianto fra idrico, elettrico, gas  – il bagno e la cucina – per poi passare agli ambienti con elettrodomestici, allarme o piante – soggiorno e camere.
  2. Impianto idrico
    Verifichiamo di aver chiuso tutti i rubinetti. Ma non limitiamoci a questo. Talvolta possono verificarsi delle perdite anche a livello di impianto, con rotture di tubi e guarnizioni non visibili. Individuiamo quindi l’interruttore generale dell’acqua, sul quale agiremo chiudendolo, così da garantire la sicurezza dell’impianto in tutta la casa. Scopri la manutenzione dell’impianto idrico su BZCasa.it
  3. Impianto elettrico
    Ad eccezione di frigorifero, congelatore o cantinetta, cerchiamo di staccare tutte le spine elettriche dalle prese. Certamente risparmieremo corrente elettrica, ma soprattutto, eviteremo ben più gravi eventualità legate a sovraccarichi di tensione e corto circuiti (con annessi rischi di danneggiamenti all’impianto o addirittura d’incendio). Tutto sulla  manutenzione dell’impianto elettrico su BZCasa.it
  4. Cura per gli elettrodomestici
    Dedichiamo particolare attenzione anche agli elettrodomestici più “tecnologici”, come ad esempio computer, televisore, decoder etc. Questi, più sofisticati dei precedenti in termini di componenti elettroniche, possono incorrere in guasti anche per banali sbalzi di corrente. Tutto sugli elettrodomestici su BZCasa.it
  5. Impianto del gas
    Se non utilizziamo il gas cittadino, ci basterà chiudere attentamente il rubinetto della bombola del gas (in genere vicino ai fuochi di cucina o allo scaldacqua a gas). Se invece siamo collegati al gas di città, basterà verificare la tubatura in ingresso nella casa. Questa ha una valvola caratteristica di colore giallo, con il quale poter chiudere la distribuzione a tutto il sistema domestico. Concludiamo con lo spegnimento dell’interruttore di alimentazione elettrica di una eventuale caldaia a gas. Avrete così messo in sicurezza tutto l’impianto.
  6. Sicurezza e impianto d’allarme
    Verificate la corretta chiusura di tutte le finestre. Se poi disponete di un impianto di allarme, verificate di averlo attivato correttamente. A proposito dell’allarme, ricordatevi di lasciare un vostro recapito ad un vicino di casa che possa avvisarvi nell’eventualità di un’emergenza o anche nel caso in cui l’allarme dovesse attivarsi senza motivo. Così informati, potrete chiamare un parente o un amico, al quale chiedere di controllare/disattivare il sistema (ricordate di consegnargli per tempo le chiavi di casa e i codici dell’antifurto). I consigli per la sicurezza in casa su BZCasa.it
  7. Piante e fiori
    Se non avete la possibilità di chiedere ad un parente di innaffiare regolarmente vasi e giardino di casa, potrete ugualmente mantenere umidi i vostri vasi utilizzando delle bottiglie di plastica. Queste, una volta riempite, possono essere infilate senza tappo per 2 centimetri nel terreno (capovolte e affondate nella terra con un movimento rapido). Rilasceranno lentamente la giusta quantità d’acqua necessaria a mantenere umida la terra per alcuni giorni.
  8. Gestione dei rifiuti
    Soprattutto con la raccolta differenziata, siamo vincolati a lasciare i rifiuti solo in determinati giorni della settimana. Cerchiamo quindi, già qualche giorno prima della partenza, di prevedere lo smaltimento di tutte le tipologie di  rifiuti “stoccati” in casa. Il giorno della partenza potremmo così eliminare solo il poco rimanente, facendo attenzione a liberarci soprattutto dei rifiuto umido.
  9. Frigorifero e freezer
    Se ne avrete la possibilità, consumate per tempo le provviste conservate, e cercate di sbrinare il frigo e svuotare l’eventuale vaschetta di raccolta della condensa. In tal modo eviterete perdite d’acqua dall’elettrodomestico, pericolose soprattutto se questo staziona in ambienti facilmente deteriorabili dall’acqua (parquet, tappeti, etc).
  10. Ultimissimo controllo
    Infine, dopo aver completato la lista di check non vi rimarràe che l’ultimo, indispensabile controllo: prendere biglietti, documenti, figli e…dimenticarsi la suocera!


, ,


Un commento

  1. Giorgia Molinj ha detto:

    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *