Come fare

11 modi di tenere fresca la camera da letto nelle notti più calde senza aria condizionata

9 Lug , 2015   -   di

ventilatore-a-soffitto-in-camera-da-letto

Uff.. Che caldo! Un’altra notte passata a girarmi e rigirarmi nel letto nell’ inutile tentativo di prendere sonno. E ancora una volta mi ritrovo al mattino più stanca di prima e di cattivo umore.
Il caldo torrido non ci permette di riposare bene la notte per recuperare energie. Si accumulano quindi stanchezza e stress che rendono difficili le giornate.

Per porre fine a tutto ciò e alleviare le sofferenze notturne nelle notti più calde, abbiamo preparato una lista di consigli semplici ma efficaci che vi aiuteranno a riposare meglio anche senza aria condizionata.

ventilatore-a-soffitto

1. Se avete un ventilatore da soffitto, assicuratevi che le pale girino nel senso corretto

I ventilatori da soffitto sono fatti per spingere l’aria verso il basso. Se non sentite l’aria quando vi trovate sotto il ventilatore, invertite il movimento delle pale. Inoltre ricordate che i ventilatori sono fatti per rinfrescare le persone e non gli ambienti; metteteli in funzione solo quando siete presenti.

2. Usate i ventilatori a piantana in maniera strategica

Ovviamente se posizionate un ventilatore direttamente di fronte al letto vi farà sentire al fresco, ma non tutti lo sopportano e comunque il rischio di svegliarsi con un cerchio alla testa è alto. Una buona alternativa è riuscire a creare con 2 ventilatori una corrente incrociata che simuli l’aria fresca che entra dalla finestra.

ventilatore-box

 

3. Usare i ventilatori box davanti alla finestra

Questo tipo di utilizzo è raccomandato solo se l’aria esterna è più fresca di quella interna (e in genere di notte è così), perché così il ventilatore spingerà dentro la nostra camera da letto l’aria fresca da fuori.

ventilatore-box-in-camera-da-letto

4. Create una fresca brezza con il ventilatore

Molti ventilatori di ultima generazione hanno la funzione “nebulizzatore”  che ne amplifica l’efficacia sensibilmente. Ma se volete ricrearla con il fai-da-te in maniera semplice ed efficace, provate a metere una ciotola piena di cubetti di ghiaccio proprio davanti al vostro ventilatore, o a coprire lo stesso con un asciugamano bagnato. L’effetto “brezza” è assicurato ed estremamente rinfrescante.

5. Usate solo acqua fredda per la doccia o il bagno

In estate in genere facciamo più di una doccia al giorno e di certo una di queste sarà prima di andare a dormire. Farla con acqua fredda ci aiuterà ad abbassare la temperatura del corpo e anche dopo, man mano che l’acqua evaporerà dalla pelle, la sensazione di fresco ci rimarrà addosso per un bel po’.

6. Aprite le finestre

Le finestre andrebbero aperte solo quando il sole è tramontato e la temperatura esterna è più bassa di quella interna. Dormire con la finestra aperta aiuta, ma assicuratevi di chiuderla prima che il sole entri in camera.

7. Tenete tende e battenti chiusi durante il giorno

Se la camera da letto è esposta al sole durante il giorno, assicuratevi di tenerla il più possibile al fresco chiudendo tende, persiane, tapparelle, e qualunque cosa possa bloccare l’ingresso di aria calda da fuori.

lenzuola-di-lino

8. Scegliete con cura la biancheria da letto

Ci sono parecchi modi per assicurarci che la biancheria ci tenga freschi il più possibile. Innanzi tutto le lenzuola dovrebbero essere in cotone 100% o in altre fibre naturali. Le fibre sintetiche in genere non lasciano traspirare la pelle e ci fanno sentire più caldo. Anche i differenti tipi di tessuto hanno un ruolo importante nel tenerci freschi o meno. Ovviamente tessuti come la flanella tengono molto caldo. Il percalle invece è tra i più freschi. Per quanto invece riguarda i colori, sappiate che le lenzuola di colori chiari assorbono meno calore, e anche psicologicamente ci fanno sentire meno caldo. Per finire, se lo usate, controllate il coprimaterasso. Se questo è in fibre sintetiche potrebbe essere una delle cause della sensazione di troppo caldo a letto.

9. Evitate di scaldare la casa con lunghe sessioni di cucina serali

Nei giorni più caldi dell’estate, provate a cenare con pasti freddi che contribuiscono anche a farci sentire più freschi e leggeri.

10. Non sottovalutate il deumidificatore

L’aria umida viene percepita come più calda e riduce la nostra innata capacità di abbassare la temperatura corporea con il sudore. Un deumidificatore rinfresca l’aria assorbendo l’umidità. Per non rischiare però di esagerare, sarebbe ideale scegliere un modello regolabile.

11. Dormite nella stanza più fresca

Se la vostra camera da letto non è la stanza più fresca della casa, prendete in considerazione, almeno nelle notti più calde, un temporaneo trasferimento in un’altra stanza. Questa soluzione potrebbe sembrare macchinosa, ma non dimenticate che un buon riposo notturno è essenziale per il nostro benessere, per l’umore e per l’efficienza di corpo e mente.


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *