Arredamento e design

6 modi per sfruttare gli spazi in un piccolo appartamento

22 Gen , 2014   -   di

Se si vive in un piccolo appartamento, si deve necessariamente fare i conti con lo spazio ridotto, cercando di conciliare le varie esigenze della vita quotidiana entro metrature minime. La parola d’ordine è ottimizzare: ossia trovare soluzioni capaci di sfruttare ogni centimetro e di rendere vivibile e bella la propria casa.

Ecco a voi sei consigli che vi renderanno il compito molto più facile:

1. Utilizzare lo spazio sotto il letto

Scegliete un letto a canapè, ossia con uno spazio, sotto il materasso, che funga da armadio. Grazie ad apposite scatole in plastica, infatti, potrete conservare, senza creare ingombro superfluo, tutto ciò che non deve essere a portata di mano, come scarpe e vestiti della stagione non in corso, libri e foto dei tempi della scuola, coperte, piumoni e attrezzature per lo sport o il tempo libero.

2. Sfruttare lo spazio in verticale

Anche le pareti possono assolvere ad una funzione pratica, quindi è opportuno acquistare armadi e scaffali alti e, dove non vi è spazio sufficiente, per esempio dietro una porta, supplire con utili ganci.

Scatole di cartone o plastica, di gradevole aspetto, saranno perfette per essere inserite fra la sommità dell’armadio e il soffitto, qualora restassero inutilizzati anche solo 50 cm.

Se l’altezza disponibile è notevole, sarà davvero strategico creare dei soppalchi. Questi ultimi, se bassi, sono ideali per riporre oggetti e biancheria di uso poco frequente, se alti, invece, possono addirittura essere arredati, per esempio con un letto per gli ospiti o con dei maxi cuscini, ottimi per un angolo da dedicare alla lettura o ad un hobby.

3. Scegliere mobili e complementi d’arredo con rotelle

Optando per mobili muniti di rotelle, ridurrete gli ingombri e renderete l’ambiente più versatile, adattando l’appartamento alle varie occasioni (serata romantica, cena con amici, festicciola di bambini) e ai vari momenti della giornata (pranzo/cena, studio/lavoro, relax).

Per esempio, al termine del pasto, sarà sufficiente accostare il tavolo al muro e far avanzare il carrello porta TV, per poter comodamente guardare un film seduti sul divano.


[Not a valid template]

Una soluzione particolarmente ingegnosa è il letto con rotelle che può, quindi, essere spostato agevolmente sia per pulire più facilmente, sia per lasciar spazio ad attività diurne, come stendere un tappetino e fare ginnastica.

4. Essere organizzati

Non abbiate paura di essere selettivi e spietati con gli oggetti inutili. Liberatevi di ciò che è superfluo, mai utilizzato o vecchio, come un cappotto che non indossate da anni o un piccolo elettrodomestico ancora impacchettato di cui, dopo tempo, ignorate perfino il possibile impiego. Cercate di mantenere l’ordine: se ogni cosa ha un proprio posto deputato e viene sistemata con cura dopo l’uso, lo spazio, se pur ridotto, sarà molto funzionale.

 5. Optare per mobili multiuso

Prediligete mobili multiuso, che occupano lo spazio di uno, ma assolvono le funzioni di due o tre. Bastano poche scelte furbe: un tavolo pieghevole; un divano letto o con librerie integrate nei braccioli; un pouf che si presta a diventare piano d’appoggio e ha, all’interno, un vano contenitore; un radiatore del bagno con mensole su cui disporvi gli asciugamani.

6. Cercare soluzioni inaspettate

Osate con buon gusto e creatività. Per ottimizzare davvero lo spazio, ogni superficie può essere utile e ogni soluzione originale può essere vincente: il retro delle porte può ospitare porta oggetti; le pareti del salotto possono essere abbellite dalla bicicletta appesa, tramite saldi ganci, per uno stile molto metropolitano; le scarpe possono essere inserite con arte fra i libri; i vestiti possono essere appesi, con grucce pendenti dal soffitto, in un angolo del salotto…insomma aguzzate l’ingegno e liberate la fantasia!


[Not a valid template]


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *