Arredamento e design, Camera da letto

7 modi per rendere la camera da letto perfetta per il riposo

18 Feb , 2014   -   di

I ritmi odierni sono spesso molto serrati e stressanti: uno stile di vita tanto frenetico non è certo l’alleato ideale di un buon riposo notturno, fondamentale per rigenerarci e salvaguardare il nostro benessere psico-fisico.

Per rendere il sonno migliore è opportuno adottare alcuni accorgimenti nella propria camera da letto, sembrano dettagli insignificanti, invece possono davvero fare la differenza.

Vi invitiamo a seguire i nostri 7 consigli per avere una zona notte perfetta.

1. Diffondete suoni ambientali, ossia rumori che invitano alla tranquillità e favoriscono la pace interiore, come lo scrosciare della pioggia o lo scorrere di un fiume. E’ scientificamente dimostrato che tale ascolto regola l’attività delle onde cerebrali mentre si dorme.

2. Ricorrete all’aromaterapia per conciliarvi il sonno e per riposare più dolcemente e profondamente. Spruzzate poche gocce di olio di lavanda su lenzuola e cuscini: tale essenza ha un lieve effetto sedativo, quindi è particolarmente indicata per persone che soffrono di insonnia o  di ansia.

3. La luce del sole stimola il cervello e rende attivi e svegli. Ma non solo, anche la luce artificiale può alterare la produzione della melatonina, l’ormone che stimola il sonno; bisogna, quindi, creare buio in camera, anche spegnendo piccole lampade o telefoni cellulari. Per chi necessita di dormire durante il giorno, per esempio perché lavora come turnista, è consigliabile optare per tende in grado di schermare totalmente la luce e le radiazioni ultraviolette.

4. Per garantirvi un sonno ristoratore, concedetevi un ottimo materasso, in grado di conciliare comfort e  giusta durezza, sostenendo le curve naturali della colonna vertebrale, come se foste in posizione eretta. Se si dorme su un fianco o ci si rigira più volte nel corso della notte, è meglio optare per un materasso più soffice.

5. Indossate pigiami comodi, dal tessuto anallergico e dalle forme morbide, non costrittive ma neppure troppo grandi. Se soffrite il caldo, privilegiate stoffe leggere e traspiranti, se soffrite il freddo acquistate capi di qualità, che vi scaldino senza farvi sentire oppressi.

6. Mantenete costante la temperatura della vostra camera da letto, non troppo calda e non troppo fredda, tenendo conto che il cervello, durante il sonno, regola la temperatura interna del corpo, abbassandola.

7. Eliminate le radiazioni elettromagnetiche, disattivando gli apparecchi presenti in camera o acquistando appositi dispositivi capaci di deviarle. Infatti l’esposizione a lungo termine a campi elettromagnetici incide negativamente sulla quantità di melatonina prodotta e causa disturbi del sonno.

Benedetto sia chi inventò il sonno, cappa che copre tutti gli umani pensieri, cibo che toglie la fame, acqua che estingue la sete, fuoco per cui fugge il freddo, freddo che tempra l’ardore, moneta generale con cui tutto si compra, bilancia e peso che rende eguale il re al pastore e il saggio allo zotico”.

Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *