Arredamento e design

8 stili per arredare casa

7 Ott , 2013   -   di

E’ sempre una questione di stile… quando riusciamo a cogliere un tratto riconoscibile in tutti gli elementi interni di una casa: è una questione di stile. E quando sfogliamo una rivista di arredamento o quando visitiamo uno show room o un semplice mercatino delle pulci: è, ancora, una questione di stile. E’ lo stile che più riflette la nostra personalità, quello che ci guida  nelle scelte e nelle soluzioni, più o meno consciamente. E’ quello stesso stile che farà crescere, con stile, la nostra casa.

Vediamo quali sono sono gli stili più comuni, i più diffusi, nelle case odierne. Una rassegna utile per aiutarci ad esprimere al meglio la nostra personalità nell’arredare la nostra casa.

1. Stile Shabby Chic

L’arredamento in stile Shabby Chic contempla mobili ed accessori con un aspetto molto vissuto (shabby vuol dire appunto trasandato). Lo Shabby Chic puro si ottiene recuperando vecchi mobili dalle case in campagna ma spesso si ricorre a metodi di restauro con anticamento ad arte. Shabby Chic è donna? Forse un po’! I colori sono tenui, pastello, in prevalenza chiari e caratterizzano tutta la casa dai pavimenti, ai muri, al soffitto. Lo Shabby Chic nasce in Inghilterra ma la moda ha ormai invaso le riviste di settore e le abitazioni di tutto il mondo. Se anche voi non potete resistere al richiamo Shabby Chic vi diamo un consiglio: fatelo con eleganza privilegiando colori pastello neutri per per pareti, colori come ocra o sabbia nei tessuti, mentre nei mobili cercate un aspetto “materico” scegliendo materiali come il legno naturale al vivo. Non fatevi trasportare dall’eccesso di ninnoli.

Come arredare un salotto in stile shabby chic

Cucine shabby chic: le tre regole per arredarle al meglio

Come arredare il bagno in stile shabby chic

 

2. Stile Nordico

Lo stile nordico, altrimenti detto stile svedese, è uno degli stili di arredamento attualmente più ricercati. Come non aspettarsi questa dilagante moda, vista l’affezione dei nostri connazionali alla casa svedese di arredamento più conosciuta al mondo? Il massimalismo è ciò che governa lo stile nordico: ottenere il massimo da uno spazio minimo ma senza cedere alla accumulazioni anzi, cercando sempre l’equilibrio di colori, linee e punti di fuga. Grande attenzione all’illuminazione, quella solare, anche qui, massimizzata ed enfatizzata da colori chiari e da materiali naturali.

Come arredare una cucina in stile nordico

Come arredare un salotto in stile nordico

Arredare una piccola mansarda in stile nordico

Arredare un piccolo bilocale in stile nordico (e a basso costo)

 

3. Stile Etnico

Tra gli stili per arredare casa lo stile etnico si distingue per il calore che emana. L’accoglienza è la dote principale di una casa arredata con questo stile affascinante. Mobili, accessori e complementi d’arredo, tendaggi e tessuti, tutto trasuda esotismo. Mescolate pure gli stili, arabo con africano, asiatico e latino, e fondete bene i colori, con gusto. Il risultato è garantito.

Idee per arredare in stile etnico

 

4. Stile Classico

Il più formale tra gli stili per arredare la casa. Dal comò con ribaltina e all’immancabile testiera per la camera da letto , alla vetrinetta e alla boiserie per il soggiorno. Mobili ed elementi d’arredo di diversa provenienza epocale si fondono in uno stile tradizionale senza tempo.

Arredare un soggiorno classico. Scopri come si fa!

 

5. Stile Contemporaneo

Parola d’ordine: pulizia ed eleganza. Nelle linee e nei colori. Lo stile contemporaneo arreda la casa con mobili in tinta unita che risaltano su pavimenti e pareti chiari. Ma attenzione… Sono banditi i pastello! I materiali degli arredi sono pratici e innovativi, lucidi o opachi. Ci sono molte superfici in acciaio.

 

6. Stile Classico Contemporaneo

Stili d’arredamento s’incontrano nel classico contemporaneo. Un melange sapiente di tradizione e innovazione. Le forme classiche su moderna sostanza e su un nuovo concept razionalistico. L’obiettivo è sfruttare appieno gli spazi, senza sovraccaricarli. Laddove la funzione necessità, ivi l’estetica abbellisce.

 

7. Stile Eclettico

E’ il meno codificato tra gli stili per arredare casa, essendo un crossover di stili diversi, miscelati in base alla personalità di chi abita la casa. Uno “stile non stile” o meglio uno stile sopra gli stili. Naturalmente, per evitare pericolose derive, un p0′ di buon gusto è d’obbligo. Se siete curiosi e vi piace sperimentare questo è lo stile che fa per voi.

 

8. Stile Orientale

Tavoli alti un palmo, bamboo, porte scorrevoli e l’immancabile letto futon. Colori naturali (che richiamano la natura) per pareti e pavimenti e colori brillanti nei punti di fuga. Lo stile orientale passa dallo zen e dalle atmosfere rilassanti, prevede linee non squadrate, minimalismo e funzionalità.

Come arredare una terrazza all’orientale

La Casa Feng Shui

Come arredare una camera da letto in stile giapponese

 

E la tua casa, è arredata con stile?


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *