Decorazione

Albero di natale low cost: 5 idee facili da realizzare

14 Dic , 2013   -   di

Per decorare un albero di Natale in modo originale e festoso non occorre spendere ingenti cifre, ma armarsi di fantasia, creatività  e spirito d’iniziativa.

Ecco cinque idee per abbellire, in tempi veloci e con soluzioni low cost e divertenti, la propria casa con il tradizionale simbolo delle Feste.

1. L’albero shabby chic.

Frugate nei cassetti o perlustrate con cura alcune bancarelle dei mercatini dal sapore vintage, così da avere a disposizione scampoli di stoffe con fantasie minute, fiori di seta, nastri di pizzo (se ingiallito dal tempo è meglio!), passamanerie, bottoni di varie forme, un po’ di ovatta o cotone idrofilo.

E ora potete cimentarvi con ago e filo: non è necessario essere delle sarte provette, l’imprecisione e i punti a vista renderanno l’insieme molto shabby. Realizzate cuori in stoffa o feltro, imbottiteli e abbelliteli con pizzi e bottoni. Per semplificare l’operazione, potete realizzare dei semplici fiocchi, invece dei cuori.

Inserite fra i rami fili di perle di plastica bianca.

Per un effetto old chic, privilegiate colori soft, come avorio, ecrù, rosa cipria, carta da zucchero; oppure scegliete la tradizionale accoppiata del bianco e del rosso, un classico senza tempo.

2. L’albero goloso.

Dopo aver rispolverato la ricetta dei vostri biscotti al burro preferiti o dopo esservi recati al supermercato ed aver acquistato una confezione di pasta frolla già pronta, munitevi di stampini con forme a tema: stelle, cuori, alberelli, angioletti, omini di zenzero, pupazzi e fiocchi di neve.

Sulla sommità di ogni biscotto realizzate un buchino con l’ausilio di una cannuccia, in modo da potervi inserire, una volta cotto, un nastrino con cui lo legherete all’albero. Dopo aver sfornato i vostri biscotti, sbizzarritevi con le decorazioni, usando glasse, bianche o colorate, e perline commestibili.

In aggiunta ai biscotti, adornate l’albero con caramelle e lecca lecca di vari gusti, privilegiando i tipici bastoncini bianchi e rossi. Potete optare per un albero dai colori vivaci caratteristici dei dolciumi, come fuxia, rosso, verde e giallo, oppure scegliere un aspetto handmade e classico, nei toni del bianco e del marrone, caratteristico dell’impasto dei biscotti.

3. L’albero minimal.

 Se volete un albero originale, moderno, d’ingombro minimo e d’ispirazione nordica, affidatevi al potere del legno. Procuratevi delle assi dall’aspetto grezzo e naturale, che potrete lasciare intatte o verniciare grossolanamente di bianco.

Tagliate le assi in modo da ottenere almeno sei o sette strisce di legno di misure progressivamente più grandi, che, disposte orizzontalmente, dalla più piccola alla più grande, formeranno un triangolo da collocare sulla parete da voi prescelta. Un’ottima idea è aggiungere un’asse piuttosto lunga, disposta verticalmente al centro della sagoma, perpendicolarmente alle altre.

A questo punto potrete optare per la decorazione che meglio rispecchia lo stile della vostra casa, un semplice filo di luci; delle piccole sagome in legno o ceramica, bidimensionali, appese lungo le assi; una maxi stella di legno o midollino sulla sommità.

4. L’albero fotografico.

Se siete amanti dei ricordi, non potrete non lasciarvi conquistare dall’inserimento delle vostre amate fotografie nell’albero di Natale.

Questo progetto vi occuperà poco tempo, ma l’effetto sarà notevole, romantico e creativo al contempo. Sfogliate gli album di famiglia e scegliete le foto che preferite, potete optare per un excursus “genealogico”, inserendo anche le immagini in bianco e nero dei vostri nonni, oppure potete concentrarvi sulle foto scattate nel corso della vostra vita, o semplicemente della vostra storia d’amore o degli ultimi anni. Chi ha figli potrà inserire le immagini più dolci e buffe che li ritraggono da bimbi.

Ora vi servono poche palline o pochi decori e tante mollettine di legno, con le quali appenderete le foto all’albero.

Se amate l’effetto “polaroid”, potete costruire una cornicetta in cartoncino in bianco, nella quale inserire la foto, magari aggiungendo una scritta recante la data o un verso poetico d’ispirazione natalizia.

5. L’albero naturale.

Recatevi in un bosco o in un parco, provvisti di un cestino, e raccogliete ghiandepigne e rametti. Successivamente acquistate arancemandarinilimoni e stecche di cannella. Tagliate gli agrumi a fettine e fateli seccare in forno, tenendoli 3 ore a 80 gradi.

La vostra base sarà un cono di polistirolo, la vostra alleata una pistola di colla a caldo. Date sfogo alla vostra fantasia, applicando i vari elementi in modo armonico, colmando gli spazi vuoti con perline o, per mantenere un aspetto del tutto naturale, cercate di reperire dei soffici e candidi fiori di cotone.

Se preferite conferire al vostro albero di Natale un tocco di magico scintillio,  spruzzatevi sopra glitter argentati, dorati o multicolor.

Poiché l’ingombro è minimo, questo tipo di albero è un elemento d’arredo molto versatile, perfetto da inserire in una parete attrezzata o, se non troppo alto, ideale come centrotavola.

 

La mattina tutti si accorsero del meraviglioso spettacolo: la neve caduta nella notte, posandosi sui rami frondosi dell’abete, aveva formato dei festoni, delle decorazioni e dei cristalli che, alla luce del sole che stava sorgendo, sembravano luci sfavillanti, di uno splendore incomparabile”.

Tratto da “La vera storia dell’albero di Natale”.

 

 

 

 



Commenti chiusi.