Cameretta

Arredare la camera dei bambini con poco budget

14 Gen , 2014   -   di

Arredare e decorare una camera per bambini con un budget limitato è possibile: oltre alla creatività “fai da te” – ottima per dare alla stanza un tocco originale – moltissimi sono i marchi che permettono ai genitori di risparmiare.

Esempio classico in merito è Ikea, il cui catalogo regala sempre soluzioni da guardare: colori brillanti e vivaci, mobili di tutti i tipi adatti a creare un ambiente allegro per i più piccoli. Il colosso svedese del low cost si organizza per rispondere alle esigenze di una larga fascia di genitori: le proposte vanno dalla cameretta e dagli articoli per il neonato fino all’adolescente, con lettini, scrivanie, pupazzetti, fasciatoi, porta giocattoli, lampade, armadi, mensole, sgabelli fantasiosi, tende e chi più ne ha più ne metta.

APPROFONDISCI: Ikea Catalogo 2014

Simile nei prezzi, per chi preferisce il made in Italy, è possibile consultare Mondo Convenienza, che propone soluzioni ugualmente colorate ed economiche per arredare di tutto il necessario la camera dei bambini.

Importantissima la scelta dei complementi per il lettino che deve essere comodo ed ergonomico: meglio non risparmiare – dunque – su rete e materasso per salvaguardare il sonno ( e la schiena!) del cucciolo di casa.

GUARDA: I modi più divertenti per arredare la cameretta dei Bambini

L’arredo nella stanza deve essere funzionale al gioco: lasciare libero – se possibile – uno spazio adatto a sbizzarrirsi. Aggiungere ganci negli armadi o ai muri è utile per appendere giocattoli, borsette, cappellini; disporre di scatole o complementi adatti a riporre i giochi è molto importante per insegnare a mantenere l’ordine e a rispettare gli spazi.

Nella decorazione è possibile lasciare spazio all’originalità e all’indole dei bambini, guidandone la creatività (dentro regole), senza spendere una fortuna.

È possibile coinvolgere i più piccoli in questa attività, ad esempio facendo scegliere loro il colore delle pareti (dopo aver selezionato il tipo di pittura e un campione di quattro o cinque possibilità cromatiche). Si tratta del primo passo da cui partire nel decorare la stanza dei bambini: scelto il tono, se fosse l’unico elemento decorativo che ci si può permettere, è già uno strumento decisivo per dare un nuovo aspetto alla stanza e creare un luogo confortevole per giocare o passare il proprio tempo. Un piccolo consiglio per sollecitare l’inventiva della prole e avere una cameretta sempre “nuova” è quella di dipingere una parete o parte di essa con la vernice lavagna: così ci sarà costantemente una parentesi di “decorazione continua”, piena di disegni e scritte di pugno suo o degli amici/amiche.

SCOPRI: Come scegliere il colore delle pareti di casa

Un altro elemento decorativo a basso impatto economico sono gli stencil: da scegliere insieme,disponibili a prezzi contenuti; volendo è anche possibile realizzarli a casa coinvolgendo direttamente i bambini nell’ideazione.

Alle pareti, prima che vengano riempite di posters dei più vari personaggi famosi, è possibile –scegliendo con gusto la cornice – preservare la memoria delle prime prove artistiche o letterarie dei piccoli o magari di quel primo piano così significativo.


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *