Arredamento e design, Studio e ufficio

Arredare lo studio: 5 consigli e 10 proposte per un home office perfetto!

25 Mar , 2013   -   di

C’è chi lavora come free-lance, c’è chi, pur avendo un ufficio a disposizione, preferisce portarsi a casa le carte dell’ufficio e c’è chi invece a casa non vuole sentire parlare di lavoro, ma ha bisogno di una stanza tranquilla dove leggere qualcosa, magari nel dopocena. Poter contare su uno spazio della casa, riservato e attrezzato, è essenziale. Le soluzioni per arredare uno studio casalingo sono tante, a seconda dello stile che si intende seguire e dei metri quadri che si hanno a disposizione. A prescindere dallo spazio, ci sono alcuni elementi che, in uno spazio casalingo dedicato al lavoro o allo studio, non possono mancare. Ecco di seguito cinque cose a cui prestare attenzione:

L’illuminazione

Vederci chiaro è un presupposto essenziale. Una  buona illuminazione è indispensabile per favorire la concentrazione di chi si appresta a un lavoro intellettuale. Potete scegliere una lampada da tavolo, una lampada a braccio, come la celebre Tolomeo, o un moderno sistema a LED, posizionato sotto i ripiani della libreria a muro tipo LED strips o LED bar.

La seduta

Scegliete con cura la seduta che vi accoglierà durante le vostre sessioni di studio. Per concentrarvi dovete stare comodi:  fate attenzione all’altezza della sedia in rapporto con l’altezza della scrivania, altro fondamentale elemento d’arredo per lo studio.

La scrivania

Piccola e stretta o lunga e profonda. C’è chi si accontenta dello spazio strettamente necessario per appoggiare il pc, c’è chi la desidera quanto più estesa possibile: di qualunque dimensione sia, la scrivania rimane il terreno inviolabile su cui appoggiare i propri pensieri, indispensabile in uno studio. Oggi esistono anche i modelli appositamente studiati per i computer desktop, con piano estraibile per la testiera e possibilità di essere spostati agevolmente, grazie a ruote incorporate.


APPROFONDISCI: leggi idee, proposte e consigli per arredare ogni ambiente della casa su BZCasa!


La libreria

Forse tra non molto potremmo fare a meno di quest’elemento, ma per ora lo spazio da dedicare a libri e carte è certamente irrinunciabile: libreria a muro, libreria parete che funga da divisorio con un altro ambiente della casa o delle mensole per gli spazi più ridotti possono essere la soluzione.

La cassettiera

È consigliabile avere a disposizione dei cassetti per custodire i documenti sui quali si sta lavorando. Potete scegliere una scrivania nella quale sono integrati o attrezzare lo spazio con una cassettiera: l’importante è che possano essere chiusi a chiave affinché le carte più importanti vengano custodite e la privacy sia salva.

Consigli ed elementi irrinunciabili a parte, è chiaro che il proprio spazio di lavoro è quello che più di altri dobbiamo costruire a nostra misura e che perciò reca una forte impronta personale. Se volete dare al vostro ufficio casalingo uno stile unico, date un’occhiata alla photogallery: troverete senz’altro qualche idea per organizzare in modo personale lo studio di casa!

[Not a valid template]


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *