Come fare

Arriva la primavera, come organizzare la casa

24 Apr , 2014   -   di

Primavera

È primavera, svegliatevi bambine, cantava Claudio Villa, eppure un È primavera, svegliatevi donne di casa sembra molto più appropriato alla situazione dell’organizzazione casalinga primaverile.

La fine dell’inverno decreta che la casa, rimasta assopita durante i mesi freddi, si possa gradualmente svegliare e possa ritornare a sbocciare come un fiore; per far sì che questo avvenga nel migliore dei modi, ecco alcuni consigli utili per organizzare la casa e affrontare le pulizie di primavera.

1. Decluttering

Liberarsi delle cose che non si usano più è il primo consiglio che si può dare in vista delle pulizie di primavera. A questo compito bisognerebbe dedicare almeno un giorno intero, passando al vaglio tutto ciò che c’è in casa e mettendo da parte quello che non si utilizza.

Dall’abbigliamento agli utensili di cucina, una bella rinfrescata non farà male; poi si può decidere cosa fare con gli oggetti scartati. Regalarli, darli in beneficenza, scambiarli o venderli sono tutte delle buone opzioni. L’importante è non metterli in garage o lasciarli stazionare in qualche angolo della casa; sbarazzarsene aiuterà anche la mente.

2. Organizzare gli Armadi

È arrivato il tanto atteso cambio di stagione! Dopo aver eliminato gli abiti e i capi di abbigliamento che non si utilizzano (o che sono bucati, piccoli, grandi…) si passa all’organizzazione degli armadi — con tanto di cambio stagionale.

Riporre i cappotti e i capi invernali servirà a rendere più spaziosi e ordinati i guardaroba; senza contare che durante questo spostamento si può organizzare ancora meglio la disposizione delle cose.

3. Pulire la Casa

Questo compito, che a prima vista può sembrare arduo, diventa più semplice se si suddivide il compito in più passi, dedicandosi a una macro area della casa alla volta.

Pulire le Pareti

Una spugna morbida e dell’acqua tiepida alla quale aggiungere del detersivo liquido andranno bene per pulire le pareti della casa, soprattutto in presenza di piastrelle e di vernici lucide. Se invece i muri sono stati dipinti con pittura ad acqua andrà bene una spolverata e un’eventuale rinfrescata di pittura. Acqua e bicarbonato sono un ottimo rimedio fai da te per la pulizia delle piastrelle del bagno e della cucina.

Pulire i Vetri

Dotandosi di una bacinella con acqua calda, di un panno in microfibra e di uno spray apposito si potranno pulire tutti i vetri della casa, dentro e fuori. Nel momento della pulizia dei vetri si potranno controllare tende e tendine; le tendine potranno essere lavate e cambiate, mentre le tende più spesse e pesanti si possono tranquillamente pulire con l’aspirapolvere. Dopo queste azioni gli ambienti risulteranno molto più luminosi!

Pulire i Pavimenti

Le pareti sono pulite, i vetri anche; ora tocca ai pavimenti. Dopo aver passato bene l’aspirapolvere (spostando anche i mobili) si potrà passare a lavare i pavimenti, usando prodotti appositi in presenza di pavimenti di legno per non rovinarne la superficie.

Pulire i Tappeti e i Tessili

I tappeti hanno bisogno di una bella manutenzione primaverile: si possono sbattere all’aria aperta per eliminare germi e sporco e successivamente lavare con vaporizzatore per igienizzarli al massimo. Anche i tessili della camera andrebbero cambiati, avendo cura di far prendere aria ai materassi e pulire anch’essi con il vaporizzatore prima di mettere le lenzuola pulite.

Una casa pulita è una casa più vivibile e più semplice da sistemare, ecco perché le pulizie di primavera sono così importanti. Durante le pulizie sarà uno scherzo organizzare e mettere a posto le cose, soprattutto dal momento che tutto verrà spostato e ripulito; mai sottovalutare il potere di una pulizia totale della casa.

 


Commenti chiusi.