Decorazione

Case che parlano: i murales d’Italia

7 Feb , 2013   -   di

Una casa può parlare? Sì, non solo nelle fiabe o nei racconti di fantasia, ma anche nella realtà. Percorrendo le strade di un paese o di una città ci si imbatte spesso in opere artistiche dallo stile vario che raccontano la storia degli abitanti. La street art, l’arte urbana o per dirla alla messicana, l’arte dei murales è tipica di varie città d’Italia. Le pitture, realizzate sui muri delle case, che spesso sfruttano l’architettura stessa dell’edificio, descrivono le rivoluzioni, le lotte sociali e sono cariche di ironia e cinismo. Le case sono in grado di parlare: esprimono messaggi, sensazioni, senza l’ausilio del linguaggio orale. Le parole spesso sono di difficile interpretazione; le immagini, soprattutto per coloro che non conoscono la lingua di un determinato luogo, sono invece molto più esplicite.

Percorriamo l’Italia dal nord al sud, passando per le isole e scopriamo alcune case parlanti!

I MURALES DI CIBIANA DI CADORE

Piccolo e grazioso paesino in provincia di Belluno nel Veneto situato in mezzo alle montagne a 1050 metri d’altezza. Fra le vie della bella località troviamo oltre cinquanta murales di pittori italiani e stranieri. Fra questi ne selezioniamo due.

LA VECIA E L’ALVIANO di Walter Pregnolato realizzato nel 1982

AL MISTRO di Mario Albanese realizzato nel 1981: raffigura un artigiano tipico.

I MURALES DI DIAMANTE

Diamante, in provincia di Cosenza, viene definita “La perla del Tirreno” ed è un piccolo, ma caratteristico comune rinomato per il peperoncino e per i murales nati dall’idea del pittore Nani Razzetti che con altri ottanta pittori, nel mese di giugno del 1981, iniziarono a dipingere le case del centro storico e a raccontare la storia del paese.

I MURALES DI ORGOSOLO

Il grazioso paese al centro della Barbagia, in Sardegna, ha le case adornate da decine di murales: le mura del centro storico, ma anche le pareti delle nuove abitazioni, raccontano vicende le storiche e politiche dell’isola. Un ampio spazio viene concesso alle scene tipiche della vita quotidiana: il pastore al pascolo, la donna che lava i panni o che preleva l’acqua dalla fonte.

Siamo qua per assicurare concordia e pace

I MURALES DI SATRIANO DI LUCANIA

Qualcuno definisce Satriano “La capitale dei murales del mezzogiorno”. Il paese, che fa parte del circuito dell’ANCI ”Borghi più belli d’Italia”, ha decine di case che, attraverso i dipinti, raccontano la storia del paese e le sue tradizioni: personaggi, riti magici, maschere, paesaggi…

Dalla natura…

…all’arte!

I MURALES DI SALUDECIO

Saludecio è un comune di 3000 abitanti in provincia di Rimini. I murales, realizzati negli anni ’90, descrivono le invenzioni più importanti dell’800.

Grazie ai tanti dipinti, Saludecio è il primo paese dell’Emilia Romagna che è entrato a far parte di AssIPad, l’associazione italiana che mette in rete il patrimonio pittorico realizzato nei muri delle abitazioni.

Quali altri paesi italiani sono famosi per i murales?


, , , , ,


4 Commenti

  1. Anna Salis scrive:

    il muralismo rende i paesi interessati dei musei a cielo aperto… cultura delle popolazioni….

  2. BZCasa scrive:

    Certo Anna, le case diventano musei…

  3. Yara Fitti scrive:

    I murales diamantesi sono belissimi.

  4. Alfonso Masala scrive:

    Carissima bellissima dolcissima Anna Salis. Vorrei essere tuo amico posso chiederti l'amicizia?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *