Come fare

Come combattere gli acari: 8 rimedi naturali per limitarne la proliferazione

22 Ago , 2014   -   di

Gli acari della polvere sono parassiti assai diffusi nelle nostre abitazioni. Eliminarli del tutto è quasi impossibile. Le uniche armi a nostra disposizione ci permettono soltanto di tenerli sotto controllo e di scongiurarne l’infestazione vera e propria.

Gli acari sono una sottoclasse di aracnidi le cui dimensioni variano da alcuni decimi di millimetro fino a 2 o 3 cm. Si tratta  di comuni parassiti, il cui rapporto di simbiosi con l’uomo e gli ambienti domestici in generale è anche alla base di numerosi fenomeni allergici a carico dell’apparato respiratorio, alcuni dei quali estremamente gravi. Gli acari si annidano principalmente nella polvere, essendo essi stessi parte integrante della sporcizia che si accumula nelle nostre case. Tuttavia, anche rimuovendo costantemente la polvere con una attenta e periodica pulizia degli ambienti, eliminare del tutto questi fastidiosi parassiti può rivelarsi una missione quasi impossibile. E’ necessario infatti, soprattutto in presenza di familiari manifestamente allergici, predisporre una serie di accorgimenti che quantomeno possano frenare una eccessiva proliferazione degli acari in casa.

1- Arieggiare bene i locali, in modo particolare la camera da letto, più di una volta durante il corso della giornata. Questa semplice precauzione elimina l’aria viziata e riduce l’umidità, che rappresenta una condizione favorevole alla vita degli acari.

2- Stendere giornalmente al sole lenzuola, federe dei cuscini e piumoni. Anche in questo caso,  infatti,  l’aria fresca e l’esposizione al sole aiutano ad eliminare gli acari presenti.

3- Pulire settimanalmente il materasso, preferibilmente usando laspirapolvere.

4- Pulire giornalmente la casa con panni antistatici e con una buona aspirapolvere. Per rendere quest’ultima veramente efficace è necessario che i filtri HEPA vengano sostituiti periodicamente.

5- Limitare l’uso dei tappeti al periodo invernale, ed effettuarne la pulizia solamente mediante lavaggio, senza l’ausilio di strumenti a vapore i quali, determinando un aumento della temperatura e dell’umidità, non fanno altro che incrementare la proliferazione degli acari.

6- Eseguire, quando possibile, lavaggi in lavatrice ad almeno 60°. Questo sistema consente di uccidere gli acari presenti nella biancheria.

7- Eliminare,  in presenza di familiari allergici, tutti quegli oggetti (coperte di lana, peluche, ecc..) che tendono ad attirare naturalmente la polvere.

8- Riporre sempre gli abiti invernali (cappelli di lana, cappotti, sciarpe, ecc.) dentro gli armadi, evitando quindi di lasciarli appesi o semplicemente appoggiati su un letto per intere giornate.

Per quanti non potessero,  per vari motivi, mettere in atto questi accorgimenti,  l’alternativa è rappresentata dai tanti prodotti spray antiacaro presenti sul mercato. Di cosa si tratta esattamente? Sono in linea di massima prodotti per sterminare gli acari in maniera veloce e selettiva. Di norma il loro utilizzo non è limitato da particolari controindicazioni per l’uomo, e pertanto possono essere adoperati con relativa sicurezza in tutti gli ambienti domestici. Tuttavia, non rimuovendo gli acari morti e le particelle allergizzanti, espletano una azione tutto sommato parziale e quasi mai risolutiva.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *