Come fare

Come eliminare le macchie nere o i “baffi” sul muro sopra i caloriferi

19 Nov , 2013   -   di

La polvere nell’aria che circola in casa subisce un improvviso riscaldamento quando passa sopra il calorifero e muovendosi verso l’alto si deposita sui muri formando quegli aloni neri che vediamo comunemente sopra i nostri termosifoni.

Ci sono alcuni accorgimenti che permettono di controllare ed evitare questo fenomeno sui muri di casa. Uno di questi è quello di fare la polvere sui muri almeno una volta ogni due mesi con una scopa coperta da un panno, un altro invece è quello di inserire tra i caloriferi e il muro un foglio di materiale termoriflettente che spinge il calore verso la stanza.

Se però i baffi si sono già formati e non intendete imbiancare la stanza, soprattutto durante il periodo invernale, vi possiamo suggerire dei piccoli consigli:

Prima di iniziare fate sempre una prova in un angolino nascosto della parete, soprattutto se è stato dipinto di bianco o con un colore chiaro.

Tinteggiare solo una parte di parete: solo se l’ultima tinteggiatura non è troppo lontana nel tempo. Il risultato potrebbe essere esteticamente sgradevole con due tonalità di colore sulla stessa parete.

Bicarbonato e mollica: vecchio rimedio della nonna. Sciogliere in una scodella il bicarbonato con l’acqua e usare una mollica per strofinare le macchie sulla parete. Attenzione che la mollica di pane tende a sbriciolarsi in fretta.

– La “gomma magica“. Ce ne sono tante in commercio ma non abbiamo trovato nessun feedback sui risultati

Attenzione: evitate il classico panno bagnato per togliere le macchie dalla parete. L’acqua potrebbe sciogliere il colore assieme allo sporco presente sul muro formando una macchia scura peggiore di quella precedente.

Se avete altri suggerimenti vi invitiamo a segnalarli attraverso i commenti qui sotto.

[ Foto: http://www.pinterest.com/pin/184155072232436470/]


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *