Altri ambienti

Come organizzare la zona lavanderia

5 Dic , 2013   -   di

Per avere in casa un utilissimo spazio riservato alla lavanderia bastano pochi metri quadrati, una buona dose di organizzazione e di senso pratico, e un tocco di buon gusto.

La lavanderia può essere posta in un angolo del bagno o della cucina, ma anche in zone prive di finestra o di sistemi di aerazione, come un ripostiglio o un corridoio, nel caso in cui non vi si voglia includere la stireria.

Per prima cosa dovete far in modo di avere tutto il necessario per lavare, asciugare e stirare: ossia lavello, lavatrice, contenitori per la biancheria, stendino, scaffali, asse da stiro e ferro da stiro.

E’ preferibile optare per un modello di lavatrice con oblò, in modo da poter sfruttare la parte superiore come piano d’appoggio, in cui poter piegare i capi puliti. Un’ottima soluzione per risparmiare tempo e spazio è acquistare un modello di lavasciuga, un elettrodomestico che unisce il ciclo di lavaggio a quello dell’asciugatura. Ma se siete già in possesso di una lavatrice nuova e ben funzionante, potete valutare l’acquisto di un’asciugatrice da appendere al muro, esattamente al di sopra della lavatrice.

Grazie ai contenitori per la biancheria, fare il bucato diverrà un’operazione velocissima. E’ opportuno avere tre reparti distinti in cui inserire, rispettivamente, capi bianchi, capi colorati e capi scuri. Si può optare per ceste, in vimini o midollino, o per sacchi in poliestere traspirante, i quali non assorbono umidità e cattivi odori e possono essere facilmente lavati a loro volta.

In caso di cattivo tempo, non si può evitare di stendere all’interno. Ottimi, in tale frangente, sono gli stendibiancheria salvaspazio, che chiusi sono completamente piatti. Esistono anche modelli a ribalta, appesi ad una parete, che ingombrano solo se in uso.

Se il luogo deputato ad ospitare la lavanderia è piuttosto piccolo, è opportuno inserire scaffali o mensole a parete, in cui disporre i detersivi, che devono essere posti in alto, per la sicurezza di bambini e animali. Munitevi di detersivi per ogni esigenza, dagli smacchiatori ai prodotti per capi delicati.

Se disponete di una parete vuota, sbizzarritevi nella scelta di molteplici ganci, che assolveranno ad una funzione meramente pratica, ma anche estetica.

Infine, dilettatevi nella scelta di alcune decorazioni a tema, che rispecchieranno lo stile del vostro ambiente: cartelli spiritosi, scritte dai caratteri vintage, accessori di design in plastica o dettagli allegri in stoffa colorata renderanno la vostra lavanderia più curata e graziosa.

 

“E cadenzato dalla gora viene
lo sciabordare delle lavandare
con tonfi spessi e lunghe cantilene”.

Giovanni Pascoli, Lavandare


, , , ,


Commenti chiusi.