Arredamento e design, Soggiorno

Come organizzare un piccolo soggiorno: 5 idee

31 Dic , 2013   -   di

Il soggiorno è l’ambiente più vissuto della casa, dove ci si concede ore di relax e dove si ricevono gli amici. Deve, dunque, essere estremamente confortevole accogliente, ma anche funzionale alle varie esigenze a cui deve far fronte. Chi non dispone di ampie metrature non deve preoccuparsi, ma solo tener conto di qualche sapiente accorgimento nella scelta di colori e arredi.

Ecco 5 soluzioni per organizzarlo in modo perfetto:

1.  Mobili salvaspazio

Optando per soluzioni di arredamento salvaspazio potrete creare un ambiente delizioso. Per prima cosa è bene orientarsi verso l’acquisto di un divano a due posti, ma ancora meglio è scegliere poltroncine, che si rivelano meno ingombranti e più semplici da spostare, se avete bisogno di modificare la disposizione degli arredi in occasioni speciali, come l’imminente arrivo di invitati per una festicciola.

Tra le poltroncine può essere inserito un indispensabile piano d’appoggio per cibi o bevande, ossia un tavolino, provvisto di vano contenitore in cui riporre libri, riviste e dvd. In questo modo si potrà dar vita, con l’ausilio di una adiacente lampada da terra, ad un angolo del tutto personale, in cui sorseggiare una tazza di tea o dedicarsi ai propri interessi.

I restanti mobili e complementi devono essere scelti con cura: tavolo da pranzo allungabile, libreria che sfrutta l’altezza delle pareti, cesti o panche di vimini da inserire sotto la finestra, in modo che tutti gli oggetti siano disposti in modo ordinato e non costituiscano ingombro.

Infine, non abbiate timore nell’eliminare mobili che non vi sono utili, ma solo d’intralcio, magari ammassati negli angoli. Meglio pochi pezzi scelti con cura.

Questa soluzione è molto versatile, in quanto si presta ad uno stile moderno e minimal, ma anche classico, country o dall’ispirazione retrò, basta optare per modelli, tessuti e accessori conformi ai vostri gusti.

2. Less is more

Se desiderate ardentemente un divano grande, o  ad angolo,  non dovete necessariamente rinunciarvi.  Il trucco è limitare al massimo i restanti arredi e privilegiare uno stile minimal. Acquistate, dunque, una parete attrezzata provvista di spazi aperti e ariosi, in cui inserire una TV a schermo piatto. Se disponete di un collegamento Internet flat, preferite l’utilizzo di servizi come Apple TV, invece di lettori DVD ingombranti che necessitano di un mobiletto.

Dal momento che la regola d’oro di questa soluzione è: less is more, per guadagnare spazio è opportuno optare per un divano dotato di contenitore e per mensole che creano sulle pareti gradevoli giochi di simmetria.

3. Giochi di specchi

Anche se le finestre sono piccole o la luce diretta del sole non arriva quasi mai, potrete rendere il vostro amato soggiorno molto luminoso. Basta acquistare ampi specchi e collocarli in luoghi strategici, in modo che riflettano la luce e la diffondano in tutto l’ambiente.  Se posizionate lo specchio esattamente davanti alla finestra, aumenterete visivamente l’ampiezza della vostra camera, dilatando, con un effetto ottico, lo spazio realmente disponibile. Preferite specchi con cornici semplici e lineari, anche in un ambiente in stile classico.

 4. Colori chiari 

I colori scuri assorbono la luce, quindi, in un soggiorno di dimensioni modeste, vanno dosati con estrema moderazione. Soprattutto i tendaggi devono essere chiari e in tessuti molto leggeri, in modo da far filtrare più luce naturale possibile. Il bianco è la scelta più facile e di sicura riuscita, ma un sapiente uso di tonalità soft, come beige, rosa freddo e grigio perla, potrà regalarvi un’atmosfera adorabile.  Se siete amanti dei colori vivaci, potete osare nel dipingere una sola parete della stanza, preferibilmente quella su cui poggia il divano. E’ opportuno che il soffitto sia in un tono più chiaro rispetto alle pareti, per aumentare la percezione dell’altezza, che sarà ulteriormente amplificata optando per  tende che tocchino il pavimento.
5. Porte scorrevoli

Una porta scorrevole è un grande alleato per gli spazi piccoli. Grazie ad essa risparmierete la superficie occupata dalla normale apertura a battente e avrete la possibilità di inserire un mobile in più o di avere una parete libera che renderà più spazioso il vostro soggiorno.

Non sempre, però, è possibile inserire il controtelaio della porta scorrevole a scomparsa, poiché ciò determina la sostituzione di un tratto di parete, nella quale possono essere presenti impianti. Una soluzione ottimale, per evitare demolizioni, è la porta a scorrimento su binario esterno: anche se più ingombrante, può diventare un elemento di design, scegliendone con cura materiale, colore e, in alcuni casi, anche disegno. Oppure può visivamente scomparire, mimetizzandosi nella parete, se si opta per un modello con telaio del tutto privo di stipiti e cornici.

Se non si dispone di uno spazio necessario per lo scorrimento delle ante, è opportuno scegliere una porta con apertura a libro, che consente di ottimizzare lo spazio con un intervento semplice e immediato.

 

 


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *