Come fare

Come pulire il televisore: 6 errori da evitare assolutamente

1 Ago , 2014   -   di

Pulire il televisore ed in particolare il suo schermo potrebbe sembrare un’operazione facile. In realtà si rischia di commettere errori che possono metterne a rischio il funzionamento.

Sebbene il profilo piatto dei moderni televisori (LED, LCD, Plasma) abbia ridimensionato tantissimo il problema della polvere rispetto ai vecchi apparecchi con tubo catodico, una accurata pulizia dello schermo tv e in generale di tutto il guscio va comunque effettuata con regolarità, sia per eliminare l’effetto antiestetico di impronte e macchie, sia per preservare i circuiti interni da pericolose infiltrazioni di particelle di polvere.

La moderna tecnologia applicata alle tv di ultima generazione ci ha permesso di beneficiare di funzionalità prima impensabili; ma ci ha anche penalizzati, avendo reso questi strumenti di intrattenimento estremamente fragili, al punto che anche una pulizia leggermente più energica potrebbe essere sufficiente a danneggiarli.
Per comprendere meglio di cosa si sta parlando sarà sufficiente assumere per certo un dato di base: ovvero, non parliamo più di voluminosi oggetti paragonabili in tutto e per tutto a dei mobili, ma di sofisticati e costosissimi giocattoli da trattare con estrema cautela, già a partire da quando li tiriamo fuori dall’imballo.

Una volta chiarito questo assunto procediamo a stendere una breve lista delle cose da non fare quando puliamo il televisore.

1 – Usare sgrassatori, detergenti vari, nebulizzatori e quant’altro non sia stato studiato espressamente per il nostro scopo. Questi prodotti non sono soltanto dannosi per la nostra tv, ma anche inutili, dal momento che un ottimo risultato potrà essere raggiunto anche semplicemente inumidendo un panno delicato con acqua demineralizzata.

2 – Servirsi, per la pulizia, di spugnette o panni ruvidi, in quanto possono graffiare irreversibilmente lo schermo

3 – Utilizzare uno straccio umido senza aver prima eliminato la polvere con un panno ad azione antistatica. In questo modo si ha soltanto l’illusione di rimuovere lo sporco, che invece si ripresenterà più consistente e appiccicoso una volta che la superficie trattata sarà del tutto asciutta.

4 – Tentare di rimuovere impronte o piccole incrostazioni presenti sullo schermo esercitando su di esso una pressione decisa. Questo è in assoluto uno degli errori più comuni e allo stesso tempo più gravi che possono essere commessi. Il pannello di molti televisori (a LED), infatti, non è incollato alla cornice, ma risulta essere in più punti nettamente staccato da quest’ultima. Si tratta di una soluzione adottata da diversi produttori per rendere meno rigida la struttura, evitando quindi che anche un lieve colpo o il semplice spostamento dell’apparecchio possano determinare la rottura dello schermo. Gli sfregamenti energici durante la pulizia, pertanto, dovranno essere evitati, per non aumentare in maniera anomala il gioco dello schermo sulla cornice.

5 – Utilizzare un panno non precedentemente strizzato, o comunque troppo umido, per la pulizia dello schermo e del guscio. Come accennato al punto precedente, non si tratta di un contenitore a tenuta stagna, e pertanto anche poche gocce d’acqua possono penetrare all’interno danneggiando irreversibilmente i circuiti del nostro televisore. Il rischio, ovviamente, è più alto in corrispondenza di tutte quelle feritoie (alloggiamento degli altoparlanti e fessure di aerazione) che si aprono sull’esterno.

6 – Iniziare le procedure di pulizia non avendo avuto prima l’accortezza di disconnettere il televisore dalla rete elettrica. Potrebbe sembrare superflua, o magari anche esagerata, una simile precauzione, dal momento che non si parla di immergere la tv accesa dentro la vasca da bagno. Ma visto che una piccola percentuale di rischio rimane, tanto vale operare nella massima sicurezza possibile, disconnettendo dalla rete anche eventuali dispositivi collegati al televisore.


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *