Elettrodomestici

Come scegliere al meglio l’asciugatrice domestica

16 Ago , 2013   -   di

L’asciugatrice o asciugabiancheria è un elettrodomestico sempre più diffuso nelle nostre case. I modelli di asciugatrici di nuova generazione  sono caratterizzati da un basso consumo energetico, da un costo iniziale non eccessivo e da prestazioni e qualità dei risultati molto soddisfacenti. La biancheria asciugata tramite l’asciugatrice domestica, se ben utilizzata, consta anzi di diversi vantaggi rispetto a quella asciugata in modo “naturale”. Oltre a non aver più problemi di smog e odori provenienti dall’esterno, infatti, la biancheria asciugata grazie alle asciugatrici domestiche, rimarrà morbida e facile da stirare. Il meteo, di certo, non sarà più un problema e, in più, preserveremo i muri interni delle nostre abitazioni dall’umidità rilasciata dall’evaporazione dei panni stesi in casa. asciugatrice asciugabiancheria Leggi gli articoli su BZCasa relativi alle asciugatricio continua a leggere per avere un quadro delle tipologie di asciugatrici presenti sul mercato.

Asciugatrici ad espulsione o evaquazione

Sono le prime asciugatrici introdotte nel mercato italiano. Queste asciugatrici, funzionanti con la tecnica della ventilazione ad aria calda, sono dotate di un metodo di espulsione dell’umidità, sottratta alla biancheria, che sfrutta un tubo flessibile, raccordato ad uno scarico (per esempio quello della lavatrice). Tale caratteristica costruttiva rende l’asciugatrice ad espulsione un elettrodomestico da installare, o meglio far installare, solo in un luogo ove facilmente potremmo raggiungere uno scarico per l’acqua. A parte questa limitazione l’asciugatrice ad espulsione rimane un ottimo e collaudatissimo prodotto.

Asciugatrici a condensazione

Si tratta del modello più venduto, ultimamente. L’asciugatrice a condensazione non necessita di tubi di scarico e questo è senz’altro una grande comodità. L’acqua sottratta agli indumenti deumidificati viene condensata e convogliata in un apposito recipiente interno che, a riempimento, dovrà essere svuotato. Niente paura però: l’asciugatrice a condensazione ci segnalerà, con led luminosi e avvisatori acustici, quando sarà il momento di svuotare il recipiente pieno di acqua condensata. Trattandosi di acqua demineralizzata potremmo poi pensare di recuperarla per scopi non alimentari.

Asciugatrici a pompa di calore

Il funzionamento di un’asciugatrice a pompa di calore è molto simile a quello di un comune climatizzatore. La presenza di un compressore a gas refrigerante consente il riscaldamento dell’aria e il successivo raffreddamento dell’elemento di condensazione.

Asciugatrici a gas

Le asciugatrici a gas metano o a GPL sono le più performanti ed economiche, nel lungo periodo, pur avendo un costo iniziale superiore. Raggiungono la temperatura di esercizio più velocemente delle asciugatrici elettriche per cui avremo i nostri indumenti asciutti in men che non si dica. In Italia non sono molto diffuse ma, con un po’ di pazienza, potrete reperirla anche nel mercato nazionale. Dalle nostre ricerche le asciugatrici della Vast & Fast sono risultate tra le più diffuse. Interessante la possibilità di tenerle in prova prima di acquistarle.

Allora, hai scelto tua asciugatrice ideale? Prova a pensare se starebbe bene in un angolo lavanderia realizzato per esempio in un sottoscala, come descritto in questo articolo.

E… Se devi cambiare anche la lavatrice, magari acquistando un modello lavasciuga, leggi qui come sceglierla.


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *