Accessori, Cucina

Come scegliere il barbecue: i consigli di un esperto grigliatore

9 Lug , 2014   -   di

Come scegliere il barbecue? I consigli di un esperto grigliatore che faranno la differenza.

Siete dei fanatici delle grigliate all’aperto? Avete ospiti a cena e vorreste proporre qualcosa di diverso senza stressarvi tra pentole e fornelli? Forse quello che vi serve è un bel barbecue, uno strumento semplice, quasi scontato, ma la cui scelta potrebbe rivelarsi un bel rompicapo, soprattutto se non avete ben chiaro in mente come e dove utilizzarlo.

In commercio esistono tre tipi di barbecue:  i barbecue a carbonella, a gas e i barbecue elettrici.

Partendo dalla considerazione di base che i modelli elettrici sono quelli che fanno meno rima con l’immagine stessa di una cottura rustica, ci limiteremo a prendere in esame i barbecue a carbonella e a gas, che si sposano meglio con l’idea di passare delle piacevoli ore all’aperto in compagnia di amici e familiari mentre il nostro cibo cuoce.

Barbecue a carbonella

-I barbecue a carbonella sono generalmente realizzati in acciaio inox, a volte anche verniciato in diverse e vivaci colorazioni, sono dotati di un ampio coperchio coprigriglia anch’esso in acciaio e dalla forma arrotondata per contenere al meglio anche grossi tagli di carne. Spesso, nella parte basilare del barbecue a carbonella è presente un pentolone rimovibile che funge da raccoglitore per la cenere che residua dalla combustione. Si tratta in effetti di una comodità non da poco, perchè ci permette da un lato di liberarci facilmente della cenere avanzata, e dell’altro di riutilizzarla come concime naturale, qualora ne avessimo l’esigenza.

I punti di forza di un barbecue a carbone sono la maggiore potenza in termini di temperatura massima raggiungibile (oltre 700 gradi), la manutenzione minima, e il costo di norma più basso rispetto agli altri. Di contro, però, ci richiedono maggiore esperienza e una certa manualità, dovendo gestire fiamme vive, e tanta pazienza, visto che la piena operatività viene raggiunta assai più lentamente rispetto a un barbecue a gas. A ciò bisogna anche aggiungere che un barbecue di questo tipo, a causa dell’imprevedibilità delle fiamme e dei fumi di combustione, dovrebbe essere utilizzato preferibilmente in spazi aperti ampi, e quindi non in balconi e terrazzini.

I barbecue a carbonella hanno prezzi che oscillano parecchio, dalle poche decine di Euro dei modelli usa e getta ai circa 120 per dei buoni prodotti realizzati completamente in acciaio.

Barbecue a gas

 -I barbecue a gas, alimentati da bombole a GPL o metano, hanno una struttura più complessa di quelli a carbonella, che li rende molto simili (almeno nei modelli più evoluti) a delle vere e proprie postazioni di cottura. Il piano di lavoro è costituito da una vasca in acciaio ricoperta da due griglie sovrapposte, la prima delle quali sostiene una lastra in materiale vulcanico, mentre la seconda è la griglia di cottura vera e propria sulla quale poseremo i cibi.

Questi barbecue sono dotati di manopole per il controllo e la regolazione dei fuochi, e spesso di griglie periferiche per gestire più cotture al contempo. La possibilità di regolare l’intensità delle fiamme sottostanti è sicuramente un vantaggio sia in termini di velocità di esecuzione che di semplicità e versatilità, e per questa ragione i barbecue a gas possono essere utilizzati più facilmente anche da mani non espertissime ma soprattutto, data la presenza degli stessi sistemi di sicurezza presenti sui fornelli delle cucine, possono essere posizionati con relativa tranquillità anche in spazi adiacenti alle abitazioni.

A differenza degli omologhi a carbonella, i barbecue a gas hanno una minore potenza in termini di temperatura massima raggiungibile, e necessitano di una accuratissima manutenzione, sia per quanto riguarda la pulizia delle griglie, degli ugelli e dei bruciatori in genere, sia per quanto riguarda l’allacciamento alla bombola del combustibile, la cui tenuta va costantemente monitorata allo scopo di prevenire perdite.

Il costo di buon barbecue a gas è di circa 200 Euro, ma i prezzi possono impennarsi per i modelli più sofisticati e maggiormente accessoriati. Ovviamente, valutandone l’acquisto, dovremo anche tenere conto della spesa periodica relativa alla bombola.


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *