Accessori, Camera da letto

Come scegliere il cuscino perfetto

11 Feb , 2014   -   di

Per trascorrere notti serene e davvero rigeneranti, prestate attenzione ad ogni dettaglio della vostra camera e del vostro letto. Il cuscino è fondamentale per garantirvi un buon sonno e per prevenire disturbi al collo e alla schiena, quindi bisogna sceglierlo con cura.

Le caratteristiche più importanti di un cuscino sono la giusta altezza e l’adeguata consistenza, che non devono essere uguali per tutti, ma rispondenti a personali esigenze, conformazioni anatomiche e abitudini.

Per prima cosa dovete tener presente la posizione nella quale, di solito, preferite dormire. Se tenete la testa laterale o frontale, avrete bisogno di un cuscino che la sostenga, se riposate a pancia in giù, invece, trarrete giovamento da un cuscino soffice. Quando si dorme, infatti, l’intera colonna vertebrale dovrebbe trovarsi in una posizione naturale e rilassata, a cominciare proprio dal tratto iniziale.

Anche la scelta del materiale è molto importante: un’ottima soluzione sono i cuscini realizzati con imbottitura di piume, che potrete far riempire secondo le vostre preferenze. Essi hanno il pregio di essere traspiranti, di modellarsi alla testa e al collo e di durare molto a lungo.

Se soffrite di asma e allergie, optate, invece, per un cuscino in lattice. Il mercato ne offre in sagome e misure svariate, anche a forma di esse, ma non sono l’ideale per chi soffre di dolori cervicali.

I cuscini più moderni sono quelli dotati del cosiddetto sistema “memory fam“: grazie a gel o a particolari schiume di lattice, essi sono in grado non solo di adattarsi alla forma del capo e del collo, sfruttando il calore emanato, ma addirittura di memorizzarla per qualche secondo, adattandosi, molto velocemente, ad una nuova posizione.

Esistono, inoltre, cuscini rispondenti a scopi specifici, da posizionare sotto le gambe o sotto il torace, per ottenere maggior comfort in gravidanza, risolvere problemi di vene varicose e ritenzione idrica o lenire la dismenorrea. Tali cuscini possono, se non adatti, peggiorare la situazione, è pertanto meglio chiedere prima un consulto ad uno specialista.

Prestate molta attenzione anche ai famosi cuscini che evitano il russare notturno: leggete le recensioni del prodotto e chiedete una garanzia che vi consenta di essere rimborsati, se non soddisfatti. Tali cuscini, infatti, se pur molto costosi, spesso non sono idonei per tutti e deludono le aspettative.

Infine seguite, per garantirvi il meglio, alcuni consigli generali:

  • Scegliete il cuscino non badando a spese, un piccolo risparmio può compromettere la qualità del vostro sonno e il vostro benessere psicofisico.
  • Lavate il cuscino regolarmente,  secondo le istruzioni riportante nell’etichetta, o, nel caso in cui il lavaggio fosse sconsigliato, come per i cuscini in schiuma di lattice, utilizzate un’apposita protezione.
  • Sostituite il cuscino quando è ormai vecchio e sformato. Per essere sicuri che è giunto il momento di procedere ad un nuovo acquisto, fate una prova: piegate il cuscino a metà e tenetelo premuto per circa 30 secondi. Se non riprende la sua forma originale, una volta rilasciato, ha esaurito il suo compito!


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *