Altri ambienti, Arredamento e design

Come sfruttare una stanza senza finestre

29 Ago , 2014   -   di

 

Stanza senza finestre

Arredare una stanza senza finestre e renderla vivibile è sempre un’impresa ardua. Buona parte del risultato dipende da come riusciremo ad ovviare alla mancanza di luce naturale. Ma anche la scelta dei mobili e la giusta aerazione sono importanti.

Quando pensiamo ad una stanza senza finestre, per una naturale associazione di idee ci viene subito in mente qualcosa di simile a un ripostiglio, o comunque uno spazio da sfruttare per riporre gli oggetti in esubero.

Tuttavia, soprattutto nel caso di appartamenti ristrutturati più volte, o di abitazioni adibite in precedenza ad uffici, è molto più frequente di quanto si pensi l’eventualità di imbattersi in un problema di questo genere. Se la camera in questione è troppo grande per poter essere adibita a cabina armadio o semplice ripostiglio, allora è necessario inventarsi qualcosa per evitare che rimanga vuota per sempre. I consigli per sfruttare al meglio questo spazio sono fondamentalmente 3.

1 – Illuminazione: è il primo e il più ovvio dei problemi da risolvere. In mancanza della luce solare diretta, dovremo puntare tutto sui sistemi indiretti e artificiali, come dei faretti a LED incassati nel soffitto. In alternativa o in aggiunta anche una lampada da terra potrebbe rivelarsi efficace, ma solo se posizionata in maniera strategica. Inoltre, due grandi specchi posti preferibilmente su pareti contigue, potrebbero rivelarsi utili per incrementare la luminosità all’ interno della stanza. Importante a questo scopo è anche il colore delle pareti, o la carta da parati da utilizzare. Puntare sul bianco, o comunque su tonalità chiare e accese, è l’unica strada praticabile in quanto, assieme agli specchi, è un o dei pochi trucchi in gradi di amplificare la luminosità artefatta della stanza. Qualora la nostra camera comunicasse direttamente con un ambiente molto luminoso, infine, potremmo anche pensare di forare il muro divisorio ed applicarvi delle formelle in vetrocemento, che ci consentirebbero di godere indirettamente della luce naturale proveniente dall’altra stanza.

2 – Arredamento: anche la scelta dei mobili si rivela importantissima per la nostra stanza senza finestre. A prescindere dal tipo di ambiente (studio, camera da letto, ecc.) che intendiamo realizzare, scegliere dei mobili chiari e dalle linee semplici è sempre una mossa azzeccata. Anche gli accessori (mensole, ripiani, piano di lavoro della scrivania) in vetro sono indicati in assenza di luce naturale. Da evitare assolutamente, invece, i mobili in stile, ingombranti e dalle tonalità scure. In una stanza senza finestre sarebbero sicuramente sprecati, oltre che di cattivo gusto.

3 – Aerazionenon essendo presenti finestre, l’esigenza di dotare la stanza di un buon sistema di ventilazione è imprescindibile. Per ottenere un riciclo dell’aria ottimale e anche una efficace climatizzazione, sia in estate che in inverno, è consigliabile una installare ventola a tiraggio forzato abbinata a un condizionatore d’aria. L’azione sinergica di questi due sistemi consente di espellere continuamente all’esterno l’aria viziata, aumentando il comfort e la vivibilità complessiva della camera.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *