Animali domestici

Costruire una cuccia per cani di design: il progetto Architecture for Dogs di Kenya Hara

18 Apr , 2013   -   di

Dopo la casa con l’interior design a misura di felino, dal Giappone arrivano le architetture per i cani. C’è il labirinto che cambia forma per giocare; il morbido pouf, per riposare le zampette spossate; la cuccia a dondolo di design; lo sdraio per la terrazza e la casa giardino/libreria. Si tratta del progetto Architetcture for Dogs, proposto dall’architetto Kenya Hara, direttore creativo della casa di design MUJI, che coinvolge 13 importanti firme del design nipponico ed internazionale allo scopo di progettare altrettante cucce di design dedicate ognuna ad una specifica razza. L’idea è quella di ridefinire gli spazi abitati dai pelosi amici a quattro zampe per aumentare la felicità di persone e quadrupedi.

Per questo, giganti dell’architettura hanno prestato il proprio ingegno per progettare uno spazio che risponda alle esigenze canine senza trascurare bellezza e funzionalità. Konstantin Grcic, designer per Absolut Vodka, ha creato Paramount dedicato ai vezzosi quanto intelligenti Toy Poodle; Kengo Kuma ha dedicato Mount al suo Pug; Kazuyo Sejima, direttrice della Biennale di Venezia del 2010, ha realizzato la cuccia perfetta per un Bichon Frise: morbida, calda e accogliente quanto il suo pelo. Lo stesso Kenya Hara si messo all’opera per costruire il D-Tunnel, un podio dedicato ai Teacup Poodle, che consente ai teneri e piccoli amici di essere alla stessa altezza dei loro padroncini, per guardarsi negli occhi finalmente faccia a faccia.

SCOPRI DI PIÙ: su BZCasa trovi tante news sui nostri amici a quattro zampe!


Ma l’aspetto più interessante e green del progetto è il lato fai da te e open source: sul sito del contest gli appassionati di bricolage amanti dei cuccioli possono accedere a modelli, cianografie e progetti per costruirsi da sé le originalissime cucce. Una volta terminata l’opera, ognuno è caldamente invitato ad immortalare la propria realizzazione, abitante compreso, e inviare le foto che saranno pubblicate sul sito. Sembra inoltre che l’idea del network architettonico aperto e gratuito abbia l’aspirazione di valicare i confini del mondo canino: Architecture for Dogs è solo il trailer di un progetto più ampio che avrà rami dedicati ai vari ambienti. Presto dunque potrebbero prendere il via Architecture for Sleeping o Architecture for Cooking!

[Not a valid template]


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *