Abitare, Cucina, Elettrodomestici

Cucina a gas oppure elettrica: quale scegliere

17 Feb , 2014   -   di

Se siete in procinto di acquistare una cucina, vi starete ponendo l’annosa questione: a gas o a elettrica?

Entrambe le fonti di energia, infatti, hanno a lungo gareggiato spartendosi i favori dei consumatori: il gas è stato utilizzato dal XVIII secolo, inizialmente per l’illuminazione delle strade, mentre l’elettricità è entrata in scena circa un secolo più tardi. Tale competizione si è fatta più evidente in ambito casalingo, nello specifico nelle cucine: se il gas ha soppiantato la combustione di legno agli inizi del ‘900, man mano l’elettricità ha preso piede, soprattutto nell’ultimo ventennio.

Pertanto, prima di optare per una di esse, bisogna ragionare sui pro e i contro di ciascuna delle due opzioni.

Per prima cosa dovete considerare è che l’elettricità è disponibile in quasi tutte le case, mentre il gas, fruibile nelle capitali, è limitatamente convogliato in altre zone e affatto in altre, soprattutto se rurali. Inoltre in alcuni edifici, anche se esiste un gasdotto cittadino, non esiste la predisposizione per usarlo per il riscaldamento o la cottura dei cibi. In questi ultimi casi, dovrete necessariamente ricorrere al gas in bombole.

Un altro elemento da vagliare è l’impatto estetico e la funzionalità, ossia la presenza di un piano di lavoro elegante, facile da pulire (per esempio con il mero ausilio di un panno umido), e con un perfetto controllo della temperatura durante le fasi di cottura. Queste ultime esigenze sono maggiormente soddisfatte da un piano cottura elettrico ad induzione, che, recentemente, è sempre più diffuso. Tuttavia la cucina a gas permette di raggiungere con rapidità estrema, praticamente vicina all’immediatezza, la temperatura necessaria.

Non si può tralasciare la questione ecologica, inerente all’impatto sull’ambiente. Il gas è stato considerato per anni come fonte di energia più pulita, tuttavia le tipologie di energia ecosostenibili e rinnovabili, come quella eolica e quella solare, si stanno gradualmente diffondendo, grazie anche a sovvenzioni statali. Quindi l’elettricità è, talvolta, più verde rispetto al gas.

Per quanto concerne i costi di consumo, il gas è considerato più economico, ma optando per un piano cottura ad induzione elettrica con etichetta di classe A++, i conti si pareggiano.

Ancora confusi? Forse ancora di più, dopo aver letto questa breve dissertazione. Del resto la produzione di energia è in continua evoluzione e fare una scelta che tenga conto della disponibilità ed erogazione, del rispetto dell’ambiente e del contenimento dei costi, non è certo semplice.

.


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *