Arredi e complementi

Design baffuto: 11 esempi di arredi e complementi coi baffi!

6 Mar , 2013   -   di

In questi mesi è capitato sicuramente a tutti di vedere ovunque un paio di baffi. E non solo sul viso di zii e parenti un po’ anziani, i baffi sono tornati di gran moda tra i giovani e anche alle ragazze non dispiacciono. Non che valga la regola della “donna baffuta sempre piaciuta”: preferiscono sfoggiarli su anelli e orecchini, nella nail art o proprio disegnandoseli sull’indice per averli sempre a portata di mano, sui cerchietti per capelli o stampati sulle magliette.

Ma i posti in cui vi potrà capitare di trovare un paio di baffi sono i più impensabili: sulle tazze da colazione come su pantofole e scarpe, come decorazione sui dolci, cannucce e lecca lecca, come tema per un matrimonio e come segnaposto da usare per foto spiritose, persino sulle museruole dei cani e sui ciucci dei bambini. E design e complementi d’arredo baffuti non sono da meno!

Ma da dove nasce la moustache mania?

Nel secolo scorso i baffi sono stati di gran moda. Tralasciando quelli da “dittatore” di Charlie Chaplin, li hanno amati le nostre nonne e le nostre mamme in Clark Gable, Tom Selleck, Poirot nell’interpretazione di David Suchet, e anche noi, da Freddie Mercury a Ned Flanders dei Simpons, fino a ritenerli una moda definitivamente chiusa con l’uscita dalle scene televisive di Maurizio Costanzo. Ad attraversare più generazioni, sono rimasti sempre attuali ma come vera e propria forma d’arte solo i baffi di Dalì, uno dei suoi maggiori segni di riconoscimento.

E invece a quanto pare i baffi sono tornati: il loro design così semplice come se lo avesse disegnato un bambino invade tutti i settori ed è diventato il must have dell’ultima stagione. Ma non tutti sanno come è scoppiata questa mania. Vi farà piacere sapere che la moda è stata lanciata a fin di bene da un’associazione australiana impegnata nella lotta contro il cancro alla prostata.

Ogni anno rinomina il mese di Novembre da November e Movember, che è anche il nome della fondazione e dove ‘Mo’ sta per Moustache, e chiede agli uomini di tutto il mondo di farsi crescere i baffi, con l’obiettivo di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla prevenzione e la salute maschile. Tutti coloro che vogliono partecipare alla campagna, infatti, devono registrarsi sul sito e pubblicare due foto, scattate il 1° Novembre e alla fine del mese, e usare i social media per diffonderle, in modo che l’effetto prima/dopo attiri l’attenzione di parenti, amici e chiunque ne sia incuriosito, per raccontare lo spirito e l’obiettivo dell’iniziativa al fine di sensibilizzarli e contribuire a diffondere preziose informazioni.

Insomma, se volete lanciarvi anche voi in questo percorso di “crescita” ma siete incerti sul risultato, potete prendere appuntamento in questo divertente salone da barbiere virtuale, caricare una foto e vedere il risultato. Oppure lasciare che i baffi siano solo intorno a voi, come nelle immagini qui sotto! Anche voi siete stati contagiati dalla moustache mania? Mandateci le immagini dei vostri complementi preferiti!

Design baffuto: 11 esempi di arredi e complementi coi baffi!

Zerbino

Piatti Hipstapasta

Tagliere baffuto

Specchio già fornito di baffi

Moustache Lightbulb

Stampelle coi baffi

Set di lenzuola

Cuscino George il baffone

Cuscino moustache

Magnete per frigo o altri elettrodomestici


, , ,


Un commento

  1. Arriva la cicogna ha detto:

    È da noi anche biglietti di auguri con i baffi per la festa del papà! Gratuiti da scaricare e facili da stampare! http://www.arrivalacicogna.com/2013/03/idee-per-biglietti-dauguri-speciali-per.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *