Arredamento e design

Design riciclato: il benu pet

8 Gen , 2014   -   di

L’ultimo traguardo del riciclaggio spinto arriva dall’azienda svizzera di tessuri Christian Fischbacher: lavorando quattro bottiglie in plastica è possibile ottenere un metro di filato intrecciato. Precisamente si tratta di riciclare al 100% PET, ossia polietilene tereftalato, di cui sono fatte molte bottiglie, per ottenere un tessuto innovativo che è stato nominato BENU. Il nome è ispirato all’omonimo uccello mitologico, divinità zoomorfa dell’antico Egitto, simbolo della resurrezione dopo la morte e quindi dell’eternità. Ma nasconde anche un gioco di parole: in inglese infatti si pronuncia “be new”, cioè essere nuovo. Questa divinità che risorge diventa il simbolo della salvaguardia ambientale che inizia a estendersi anche nel mondo del design e dell’arredamento, entrando a far parte del settore dei tessuti per la casa.

La società svizzera produce tende e lenzuola a partire da questo materiale e, grazie ad una particolare lavorazione con la tecnologia NanoTexe, il prodotto finale è morbido e resistente, idrorepellente e antimacchia.

Inoltre anche il processo produttivo è sostenibile, in quanto vengono ridotti il consumo di acqua, di energie e di materiali di scarto.

Infine, la società assicura che non è sono questione di ecologia, ma anche di qualità. I loro tessuti sono infatti “tra i migliori sul mercato grazie alla lunga tecnica ad alta tecnologia che fa parte della lavorazione. ”

L’azienda svizzera con questa straordinaria ideazione è riuscita a rispondere a una delle esigenze più pressanti del nostro presente: dare una nuova vita agli oggetti e ai materiali che utilizziamo, riducendo lo spreco. Soprattutto è stata in grado di farlo realizzando un prodotto di alta qualità e con ottime caratteristiche, adeguate all’utilizzo nel campo immobiliare. L’azienda ha creato texture ricercate, i linea con le mode più seguite ed eleganti per arredare ogni ambiente della casa mantenendo gusto e raffinatezza.

Per questo nuovo prodotto moltissimi sono i premi e le nomination ricevute dalla Christian Fischbacher, ultima in senso temporale è la vittoria del Red Dot Design Award con Benu Flow, ultima novità della società pioniera della trasformazione del PET.

Si tratta di un voile molto morbido e cascante che abbina l’utilizzo di materiale riciclato al 100% con la tecnologia antifiamma, riscontrando moltissimo entusiasmo in architetti ed ecologisti.

Per la prima volta è stato possibile produrre un tessuto ignifugo ottenuto da filati 100% riciclati da bottiglie PET. Le bottiglie sono raccolte nel nord Italia, pulite, pressate e triturate in scaglie, poi fuse e filate con l’aggiunta di un additivo anti fiamma. Attraverso questo processo il filato diventa intrisecamente anti fiamma, cioè la resistenza al fuoco si ottiene grazie alla struttura molecolare della fibra


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *