Bagno, Decorazione

Finestra del bagno: quali tende usare

10 Feb , 2014   -   di

Nella stanza da bagno la tutela della propria privacy è fondamentale, quindi la tenda per la finestra non è solo un accessorio che assolve ad una indiscussa funzione estetica, ma è decisamente utile e deve essere scelto con particolare cura.

Il problema principale è il sicuro e rapido deterioramento dei tessuti, poiché questi ultimi sono soggetti ad acqua diretta o a vapore e condensa. L’insorgere di antiestetiche e antigieniche muffe è quasi inevitabile.  Se si acquistano tendaggi adatti per camera da letto o salotto, infatti, essi saranno belli e scenografici appena montati, ma non resisteranno all’uso per molto tempo.

Se decidete di abbandonare l’idea della stoffa e acquistare persiane in legno, non potete ritenervi, però, al sicuro da stagionali interventi di ristrutturazione.

E’, dunque, preferibile optare per soluzioni resistenti, facili da pulire e che richiedono poca manutenzione. Le tende veneziane in metallo (solitamente lega di alluminio) o in PVC sono una scelta davvero perfetta: sono estremamente versatili, sono disponibili in molteplici colori, hanno svariate larghezze delle lamelle, sono personalizzabili nelle misure  e durano a lungo, resistendo, senza problemi, al vento.

Il loro punto di forza consiste nel fatto che possono essere regolate nell’apertura e nella chiusura, totale o parziale, a seconda delle esigenze, consentendovi di regolare l’intensità della luce diurna e la visibilità dall’esterno, proteggendovi da troppo sole o da sguardi indiscreti.

Si possono scegliere tende con sistema manuale, con orientamento posto sulla guida laterale destra, oppure concedersi le più tecnologiche, ossia dotate di un sistema elettrico gestibile tramite telecomando.

Il mercato offre proposte a costi interessanti e competitivi, con un ottimo rapporto qualità-prezzo.  Tutte le tende veneziane garantiscono una buona protezione climatica, grazie alla loro solida chiusura, ma ne esistono anche di fotovoltaiche che, sfruttando i pannelli flessibili e sottili, catturano l’energia solare e la restituiscono alla rete elettrica domestica, con un risparmio economico pari a circa il 10%  sulla bolletta, se installate solo nella finestra del bagno.

Per una pulizia quotidiana, è sufficiente un panno elettrostatico o un aspirapolvere con una spazzolina morbida. Periodicamente, invece, possono essere rimosse e lavate con detergenti, perfetti anche quelli per i piatti.

La discrezione è madre della virtù”.

Proverbio popolare


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *