Illuminazione

I 4 segreti per illuminare bene tutte le stanze della casa

21 Apr , 2015   -   di

Diversi-punti-luce-in-salotto

“L’eleganza è l’equilibrio tra proporzioni, emozione e sorpresa” amava dire Valentino, riferendosi non solo ai suoi abiti, e proprio in questa frase troviamo lo spunto per svelarvi dei segreti non banali e di facilissima applicazione per illuminare bene una stanza.
Bisogna sottolineare che quando una stanza è ben illuminata, tutto sembra più bello e si prova un grande senso di benessere e rilassatezza. E importante che si crei un equilibrio tra ciò che si svela, si illumina, e ciò che morbidamente rimane in ombra.
Eccovi una guida per conciliare le due anime della luce e trovare un equilibrio, almeno in casa..

1. Localizzate la vostra sorgente di luce

Un errore comune è pensare che sia necessario utilizzare una fonte diretta principale, mentre è sicuramente più suggestivo e funzionale usare  molteplici punti di luce. “Le camere meglio illuminate hanno strati di luce che si fondono bene insieme”, dice l’architetto e designer David Rockwell. “Scegli la tua fonte di luce, e quindi determina come diffonderla.” consiglia inoltre il designer, infatti il paralume azzeccato può fare la differenza , può determinare maggior armonia; provate anche  a  variare le lampadine, dalle satinate a quelle a risparmio energetico, per poter dosare correttamente la quantità di illuminazione.

2. Aggiungere sempre un dimmer

Questo punto è particolarmente sentito qui da noi..In Italia non sono ancora molto diffusi i dimmer, ovvero i dispositivi di regolazione di intensità del punto luce, ma  per le zone polifunzionali  sono davvero essenziali. Permettono di  avere flessibilità a seconda del momento della giornata, evento, o stato d’animo, e rappresentano un grande risparmio di energia. Chiedete consiglio ad un elettricista qualificato per capire come modificare il vostro impianto e renderlo “dimmerabile”. Consideratelo un investimento utile sia dal lato estetico, perfino emozionale, che da quello del pratico, allungando di molto la vita alle vostre lampadine. Non ultimo avrà un piacevole impatto sui vostri ospiti.

3. Conoscere le lampadine

Le lampadine ad incandescenza dovrebbero essere evitate. Falsano i colori e possono affaticare  gli occhi. Le lampadine compatte fluorescenti (CFL) sono una buona opzione, tuttavia bisogna porre attenzione al loro smaltimento. I LED sono  molto interessanti; hanno una vita lunga e spesso propongono soluzioni all’avanguardia e di design, ma risultano spesso costosi. La produzione italiana è davvero variegata e propone soluzioni eleganti e pratiche, esplorate!

4. Considerate  la funzione della stanza

Per cosa verrà utilizzato lo spazio: cucinare? guardare la televisione? lavorare o fare i compiti? Nella sala da pranzo la soluzione ottimale è quella di prevedere un lampadario centrale con dimmer. Se si utilizzano dei faretti in linea, fate attenzione a non puntare la luce direttamente in faccia agli ospiti del vostro tavolo.
La lampada a LED a sospensione Bolle di Giopato & Coombes nell’immagine sotto monta una scheda Led bifacciale che consente una duplice illuminazione verso il basso e verso l’alto.
Lampada-a-Led-Bolle,Giopato-Coombes

 

illuminazione--cucina

illuminazione-cucina

L’illuminazione per la cucina è più complessa. Bisognerà individuare le aree di lavoro che necessitano di una luce diretta  che dovrà comunque essere concentrata sui piani e mai alle spalle, e magari prevedere luci nei pensili e faretti da incasso ove necessario.
Nel bagno potrete trovare il vostro equilibrio tra la luce forte e diretta che serve per svolgere al meglio le varie funzioni di “manutenzione” da abbinare alla presenza di candele per svelare invece morbidamente i vostri immancabili momenti di relax.

Lampada-da-tavolo-Flowerpot-&tradition

In salotto potrete optare per una combinazione di lampade da terra,  lampade da tavolo, faretti da incasso o in linea. In questa zona avete  maggior libertà e potete dare spazio alla fantasia in quanto anche la decorazione è parte integrante di questo processo. Nell’immagine sopra la lampada da tavolo Flowerpot di &tradition.

lampada-da-terra-da-lettura

lampada-da-lettura-a-parete

Nelle camere da letto bisognerebbe predisporre luci di lettura per gli occupanti ed eventualmente per l’angolo scrivania; utile poi una lampada che illumini la zona dove ci si veste o  una comoda soluzione da incassare nell’armadiatura che faciliti la scelta e la fruizione della zona stessa ad ante aperte.

Il tutto sempre con l’ausilio del dimmer..che trasformerà davvero la vostra vita e ve la farà vedere sotto una luce diversa , anzi sotto molte variazioni di luce sorprendentemente diverse!


, ,


Commenti chiusi.