Come fare

I 6 segreti per mantenere l’acciaio pulito e brillante

8 Ott , 2015   -   di

isola-cucina-in-acciaio-inossidabile

Diciamo la verità, non è piacevole vedere i nostri elettrodomestici o i tanto attuali mobili da cucina in acciaio, pieni zeppi di impronte e ditate che gli conferiscono un aspetto non proprio ottimale.

Basta aprire il forno in acciaio inox o il frigorifero con la mano, e subito appaiono segni antiestetici e a volte apparentemente indelebili.

Cucina-moderna-in-acciaio

Inoltre, se non viene eliminato immediatamente, lo sporco è in grado di corrodere l’acciaio inox che non è esattamente “inossidabile”.

Esso infatti, per quanto resistente, necessita di specifiche cure per evitare che l’aspetto estetico e la resistenza alla corrosione siano compromessi e per far sì che non mostri macchie persistenti.

Cucina-acciaio-inossidabile

Ecco quindi alcune regole e consigli per mantenere l’acciaio sempre pulito e brillante:

1. Assolutamente da evitare per la pulizia, sono quei materiali che possano graffiare il metallo: spugne o gomme abrasive, pagliette metalliche, ecc.

2. Vanno anche esclusi detergenti che possano corrodere le superfici d’acciaio, come per esempio quelli a base di cloro o di candeggina.

3. Per le superfici di acciaio inox con finitura a specchio può essere utile un normale pulitore per vetri diluito con l’acqua (una parte di detergente per vetri e tre parti di acqua), spruzzato su di un panno morbido che poi si passa sull’acciaio. È importante non usare il detergente puro, altrimenti si formano strisce colorate sull’acciaio. In commercio si trovano anche spray che contengono oli siliconici che rendono più semplice la pulizia dell’acciaio dai vecchi segni, senza però scongiurare la comparsa di nuovi. Dopo aver pulito l’acciaio con il detergente, bisogna passare un panno asciutto e delicato ed è fatta!

Cucina-acciaio

4. Contro le macchie più ostinate ci vengono in aiuto i vecchi rimedi della nonna, che in più ci fanno anche risparmiare! Uno di questi metodi è l’utilizzo di un panno morbido o una spugna imbevuti di acqua e sapone per ottenere ottimi risultati.
Altro metodo della nonna, assai valido, è l’utilizzo di uno spruzzino riempito con dell’acqua unita a delle gocce d’aceto bianco. Il miscuglio viene spruzzato sul lavello o sul piano cottura, infine si risciacqua con cura e si asciuga con un panno morbido.

5. Per rimuovere ditate fastidiose e ripristinare la lucentezza originale dell’acciaio, si può anche provare ad usare un panno morbido imbevuto di olio minerale/paraffina o olio per bambini. Il panno va passato, con movimenti circolari, su tutta la superficie d’acciaio per togliere vecchie e nuove impronte. È necessario lasciare agire l’olio per cinque minuti, dopodiché si inzuppa l’angolo di un altro panno morbido in aceto bianco e si inumidisce la superficie in acciaio per togliere l’olio. Infine bisogna detergere la superficie con un panno bagnato in acqua tiepida e strofinare bene l’acciaio con un altro panno asciutto al fine di eliminare ogni residuo di acqua.

Cucina-in-acciaio-e-legno

6. Anche la farina può essere utile per effettuare una pulizia finale dell’acciaio inox: cospargendo le superfici in acciaio con della farina e strofinandole con un panno umido, si aiuta a rinvigorire la lucentezza e brillantezza propria di questo materiale.

Con tutti questi rimedi e un po’ di “olio di gomito” dovremmo riuscire a mantenere lindi i nostri elettrodomestici e i mobili in acciaio inox.


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *