Cucina, Decorazione

I colori migliori per le pareti della cucina: idee e suggerimenti

18 Set , 2014   -   di

Colori pastello per le pareti in cucina

Quale colore scegliere per le pareti della cucina?

L’ambiente cucina, nella nostra società, ha un ruolo molto vario, e cambia per struttura, forme e colori da appartamento ad appartamento.
Un tempo la cucina serviva solo per preparare il cibo, infatti era spesso relegata nelle zone meno fortunate o peggio esposte di qualsiasi casa. Col tempo la società è cambiata, e ha visto spostarsi tutte le attività della famiglia nell’ambiente cucina, al punto da far sì che questa stanza diventasse il fulcro di ogni abitazione moderna.
Oggi la cucina può essere anche sala da pranzo, fondersi con il soggiorno o addirittura con il salotto. Potrà essere semplice cucinotto o rimanere ‘cucina‘ come un tempo, arredata con sistemi componibili, tavolo e sedie.

Colori pareti cucina - bianco

Colori pareti cucina - grigio

Colori pareti cucina - azzurro

Colore grigio in cucina

Il colore di una cucina dipende molto da che tipo di ambiente si ha in mente. Una cucina tradizionale suggerisce il bianco, il grigio o i colori pastello. Il luogo dove si vive e si mangia deve essere semplice e pulito, suggerendo, in maniera chiara, il fine della stanza stessa. Sulla stessa linea è il cucinotto, ma in questo caso nell’ambiente si cucina solamente, non si mangia e non si vive. Di solito questa stanza è piuttosto piccola, quindi sono d’obbligo i colori chiari, senza però rinunciare  all’uso di tinte che creino atmosfera e concentrazione.  La filosofia del cucinotto, infatti, è la sacralità della preparazione del cibo, in un luogo che sia riservato e ben distinto dal resto della casa.

Cucina e soggiorno

Proprio perché la cucina è diventata luogo di vita, negli ultimi anni si è sviluppata la tendenza ad integrarla con altri ambienti. Spesso si unisce con il soggiorno o con le sale da pranzo, e in questo caso i colori della cucina si andranno ad armonizzare con quelli della stanza attigua, da cui di solito si divide grazie ad un bancone o ad un pannello divisorio, mantenendo una continuità aperta. In questi casi è utile usare il bianco o un altro tono neutro e chiaro per tutti gli ambienti per accentuare la luminosità e la visibilità nel lavoro.

Cucina e sala da pranzo

La contiguità con un salotto o un soggiorno, senza spazi divisori, richiede che i colori siano armonizzati tra di loro con le stesse tonalità e scelte accessorie. Di fatto la cucina sarà tale solo concettualmente, mentre a livello visivo si integrerà totalmente col resto della stanza.

Colori pareti cucina - giallo

Colori pastello in cucina

A questi criteri legati alla scelta degli spazi, si aggiungono quelli utili per qualsiasi ambiente. In linea generale, in cucina è meglio preferire una gamma di tinte chiare, sia pastello per chi ama dare un tocco di allegria, sia nelle tonalità del beige laddove si cerchi un’armonia più naturale. Nei locali con poca luce sarà meglio utilizzare tinte chiare, bianco, giallo. Le tinte scure sono concesse solo su una parete o in ambienti molto ampi e luminosi.

Toni scuri in cucina

Colori scuri in cucina

Una piccola nota di riferimento al feng shui, interessante da utilizzare nell’ambiente cucina: pare sia meglio evitare le pareti di colore rosso, soprattutto nella zona fuochi, perché favorirebbe gli incendi!


, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *