Decorazione

I colori per le pareti di casa: meglio i toni neutri o le tinte vivaci?

9 Set , 2014   -   di

 

Scegliere il colore giusto per dipingere la casa offre una così vasta varietà di spunti e idee che spesso risulta difficile decidere la soluzione più adatta per ogni parete. Affidarsi alla fantasia è importante, ma vanno sempre tenuti in considerazione gli accoppiamenti cromatici e il tono che intendiamo dare a un certo ambiente.

Dipingere le pareti di casa è sempre fonte di riflessione, oltre che di fatica, se si opta per un lavoro fai da te; prima di scegliere il colore per dipingere casa bisogna avere in mente l’atmosfera finale che si vuole ottenere, oltre che tener conto della struttura delle stanze, dato che i colori hanno spesso l’effetto di dilatare o restringere lo spazio. Ci sono differenze sostanziali nel modo in cui colori, caldi, freddi o neutri che siano, interagiscono con arredamento e l’insieme, e l’effetto contribuisce sempre a rendere più o meno confortevole l’intero ambiente domestico.

Naturalmente non esistono regole assolute per imbiancare casa al meglio, e il nostro gusto sarà l’unica vera guida nella scelta della tavola cromatica delle stanze in cui passiamo buona parte delle giornate. Ma che colore scegliere per le pareti di casa, dunque?

Se non si ha voglia di complicarsi troppo la vita, è possibile optare per i colori neutri, che comprendono tutte le tonalità del bianco, del grigio, del nero e alcuni tipi di marrone. Si armonizzano praticamente con tutto ciò che hanno intorno e facilitano i cambiamenti nell’arredamento, sia per stile che per tono; molto in voga attualmente è l’utilizzo del total white, su cui giocare con pochi vivaci tocchi dati dai complementi. Il bianco sui soffitti, inoltre, riflette la luce e riduce le ombre, facendo sembrare la stanza più ampia ed ariosa. Questa tonalità offre grande versatilità negli accostamenti dell’arredamento e degli accessori, e crea comunque uno sfondo vuoto sul quale adoperare cambiamenti ed abbinamenti anche azzardati ma dai risultati quasi sempre piacevoli.  Si può scegliere, volendo, di dipingere di nero o marrone scuro un soffitto, ma solo se molto alto, o qualora presenti tubature a vista, dato che i colori scuri camuffano eventuali disomogeneità e dirigono l’occhio verso la parte bassa della stanza. Usare questi colori sulle pareti, invece, non è particolarmente indicato; si rischia infatti di rendere le mura di casa incombenti e tetre.

 

Pareti grigie in soggiorno

Pareti grigio scuro

Se proprio si desidera un colore neutro ma allo stesso tempo intenso, sono decisamente meglio le sfumature tenui del grigio, che dona carattere all’ambiente pur senza eccedere.

Se si cerca un colore neutro più caldo, il marrone è una delle scelte più azzeccate. Le mezze tonalità e le sfumature più scure sono particolarmente intime, mentre le tonalità tenui evocheranno ambienti naturali.

Molto utilizzato anche l’accostamento delle varie tonalità del grigio con il marrone, per uno stile maschile, elegante e giovane.

Per ciò che concerne le tinte più vivaci  in generale, dal giallo al porpora i colori sono definiti caldi e stimolanti, adatti ad ambienti di passaggio come cucina e living, mentre dal verde, all’azzurro e al viola più freddi e riposanti, e quindi perfetti per la zona notte e relax.

Pareti azzurro cielo

Le tinte vivaci danno sempre delle connotazioni particolari all’ambiente, influenzandone l’arredamento e riducendo il ventaglio di scelte a disposizione; un’alternativa d’effetto, in tal senso, è quella di utilizzarle su pareti singole o contigue, in alternanza e contrasto con pareti neutre. In questo modo è possibile incorniciare e dare risalto a zone delimitate, o a mobili importanti, conferendo un tocco di originalità a tutto l’ambiente.


, , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *