Arredamento e design, Studio e ufficio

Idee per un home office allegro e ben organizzato

8 Set , 2014   -   di

Organizzare un ufficio o uno studio in casa è una soluzione logistica sempre più sfruttata da liberi professionisti, giornalisti free lance, addetti al web marketing, etc.

Il confine concettuale tra abitazione e ufficio o studio si va sempre più assottigliando. Le ragioni sono in parte dovute al moltiplicarsi delle esperienze di telelavoro e home office, mentre in altri casi si tratta di scelte obbligate riconducibili all’attuale momento di crisi.

La scelta di racchiudere in un unico luogo casa e lavoro, comunque, è anche stilistica e formale, con i designer sempre più attenti a creare mobili per lavorare che siano confortevoli e caldi, oltre che funzionali; capaci di rendere più gradevole e riconoscibile l’ambiente in cui si trascorrono diverse ore della giornata e, perché no, rispecchiare anche la personalità di chi li usa, attraverso un dettaglio o un tocco di colore.

Si apre così un ventaglio di possibilità da prendere in considerazione affinché l’impatto visivo che ci dona la nostra postazione lavorativa influenzi la nostra giornata in modo positivo, senza essere per forza costretti a dover passare ore ed ore dietro scrivanie anonime e schermi di computer altrettanto impersonali.

E allora sediesgabelli (immagine sopra Mezzadro, Zanotta)cassettiere, quadritenderaccoglitori per documenti.

E poi ancora armadietti contenitori per riporre oggetti, documenti e cancelleria. (Nell’immagine sopra gli armadietti in acciaio smaltato e decoro in ottone Wire di Seletti)

Se è vero che l’uomo si esprime attraverso i colori, perché non rendere la nostra postazione un luogo vivace ed accogliente che ci permetta di sorridere mentre si svolge l’attività giornaliera? Una scrivania lucida, dal colore chiaro e tenue, può rendere la stanza luminosa e stancare meno la vista. (Nell’immagine sotto la Lampada Andersen di Maisons du Monde)

Una poltrona ergonomica e dai colori forti, ci spronerà nel corso della giornata ad affrontare con grinta i problemi. E per chi abbia voglia di cambiamenti più modesti, basta un tocco di colore in più: portapenne (foto sopra Toolbox, Vitra) e lampade dal design vintage, classico o moderno possono essere ad un tempo elementi di lavoro e di arredo. Come un tappetino personalizzato per il mouse, magari con stampe vivaci. (Nell’immagine sotto il portacarte in silicone Inception di Seletti)

Utilizziamo delle cartelline per l’archiviazione di colori diversi  e scegliamo gli articoli di cancelleria che ci piacciono di più come forma e come tonalità.  Anche l’ordine è importante, e una scrivania ben sistemata contribuisce moltissimo a rendere l’ambiente dell’home office migliore.  (La scrivania nell’immagine sopra è di Wewood, in legno massello senza viti).
Cerchiamo sempre di mantenere la sobrietà e l’eleganza che un ufficio deve possedere affinché eventuali clienti o colleghi comprendano pienamente la nostra professionalità. Tuttavia, però, è sempre meglio scindere tra loro  ambiente domestico e spazio lavorativo. Le pareti possono essere le stesse, gli spazi possono essere ravvicinati, ma ciò che soprattutto deve guidare le nostre scelte è il distacco netto fra ciò che è adibito a “casa” e ciò che è adibito a “lavoro”.

Di seguito una galleria di immagini da cui prendere ispirazione per rendere il nostro ufficio in casa bello,  funzionale e personale.

[Not a valid template] Idee per un home office allegro e ben organizzato


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *