Accessori, Camera da letto

Il materasso dell’amore, per prolungati abbracci notturni

7 Mar , 2013   -   di

Dormire abbracciati al proprio partner. C’è nulla di più…scomodo?

Chiunque l’abbia sperimentato, sa bene che lasciare il braccio sotto il collo o la spalla del / della compagno / compagna significa – nel 99% dei casi – svegliarsi nel cuore della notte con l’arto completamente intorpidito e insensibile. E nell’altro 1%, passare la nottata in bianco alla ricerca di una posizione accettabile.

Che dire, poi, del dormire appoggiati al petto del proprio fidanzato? Come riuscire a posizionare comodamente i piedi? Distenderli significa garantirsi una buona dose di crampi, piegarli non è più vantaggioso né più comodo.

Fortunatamente, qualcuno ci ha pensato, tirando fuori il classico “uovo di Colombo”, stavolta a forma e consistenza di materasso. Il suo ideatore, il designer Mehdi Mojtabvi, l’ha giustamente ribattezzato love mattress: il materasso dell’amore.

Il principio è semplice: il materasso è stato diviso in due parti:

  • una “statica”, nella parte centrale del letto, costituita da un unico blocco di lattice
  • una “dinamica”, in testa e in coda al materasso, formata invece di tante piccole strisce di lattice collegate tra di loro, tra i cui interstizi è possibile incastrare il braccio…che abbraccia. O la punta del piede, se si dorme proni.

Forse più facile da vedere che da spiegare a parole: ecco un disegno esplicativo:

Trovare la posizione ideale per dormire non dovrebbe più essere un problema con il comodo materasso dell’amore di Mehdi Mojtabvi. Utilizzabile anche in periodi di singletudine, qualora (come il sottoscritto) tendiate a dormire proni. Che ne pensate?


,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *