Arredamento e design

La casa zen in 6 semplici mosse

7 Feb , 2014   -   di

Lo Zen è la filosofia del vivere nel presente, della riflessione e della meditazione; lo Zen può essere declinato anche nel design della casa, con l’obiettivo di trasformare un’abitazione in uno spazio semplice, rilassante e bello da vedere grazie ai principi del minimalismo, della semplicità e della purezza delle linee.

Una casa zen è una casa che favorisce la calma e la concentrazione e che permette di riordinare la mente e i pensieri, infondendo pace e tranquillità: armonia è la parola d’ordine. Segui queste 6 mosse per imparare come rendere la tua casa più Zen, applicando i principi dello Zen all’interior design.

1. Il Pavimento

Il pavimento ha un’alta considerazione nel design Zen: dovrebbe essere facile da pulire e realizzato con materiali naturali come il legno, il bambù o il laminato.

Per rivestire il pavimento sono consigliati morbidi tappeti in lana o cotone, ma anche stuoie tatami — le stuoie tradizionali Giapponesi realizzati con stoppie di riso —, che rendono l’ambiente più confortevole.

2. I Colori

I colori dalla tonalità neutra sono i migliori per un ambiente Zen, senza contare che ogni colore ha un determinato significato: il bianco, ad esempio, simbolizza la conoscenza, mentre il verde salvia è rilassante e il beige è calmante.

Meglio non mescolare troppi colori sulle pareti, perché potrebbero creare confusione mentale; l’armonia cromatica fra i vari elementi è molto importante, così come la continuità visiva fra pareti, mobili e pavimenti. Una stanza monocromatica può essere vivacizzata con oggetti e accessori di colore diverso, oppure si può scegliere di giocare con diverse tonalità della stessa tinta.

Zen

3. I Materiali

I materiali che vanno prediletti in una casa Zen sono leggeri e naturali: cotone, lino, lana e seta andranno benissimo per i tessili del bagno, della cucina e della camera da letto. Il bambù è molto apprezzato anche in cucina, sotto forma di ciotole e utensili.

Le tende sono molto importanti nell’abitazione in stile Zen, perché sono in grado di fornire una sensazione di intimità e di raccoglimento; è bene optare per tende di colore chiaro che riprendano il colore delle pareti, fatte di lino, lana o cotone.

4. I Mobili

Come abbiamo detto, lo stile Zen è minimal: ecco perché i mobili dovrebbero rispecchiare questi principi ed avere linee semplici e poco elaborate, oltre a essere pochi e ben distribuiti negli spazi. Il legno è il materiale migliore per i mobili, soprattutto se poco decorato e con pochi dettagli.

È bene prestare particolare attenzione ai mobili della camera, luogo importante nella casa: il letto dovrebbe essere posizionato vicino a una fonte di luce naturale, non davanti alla porta o a una zona di passaggio. Gli altri mobili della camera dovrebbero essere pochi e ben posizionati: i comodini vicino al letto e un armadio idealmente a muro o con ante scorrevoli.

Giardino Zen

5. Le Decorazioni

La casa Zen è semplice, ma non per questo priva di decorazioni. Ogni elemento della casa ha un suo significato, quindi è importante scegliere le decorazioni con gusto e con consapevolezza. Meglio evitare grandi collezioni di quadri o di foto e appendere solo le cornici con un significato particolare.

Un piccolo giardino Zen può diventare il punto forte della zona giorno, ad esempio: gli elementi (acqua, piante, pietre) sono rappresentati in maniera simbolica da pietre e ghiaia e tracciare segni nella ghiaia è molto rilassante.

L’illuminazione gioca un ruolo particolare nello stile Zen; è importante scegliere luci soffuse mescolando lampade da terra e da parete, oltre a una serie di candele disseminate per la casa.

6. Le Piante

Le piante possono davvero fare la differenza in una casa dallo spirito Zen grazie al loro effetto calmante: dai bonsai ai gambi di bambù fortunato, le piante aggiungono atmosfera e rendono la propria abitazione più Zen che mai. Il consiglio in più? Evita i fiori che necessitano di molta manutenzione e quelli molto profumati.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *