Arredi e complementi

La poltrona di design che mangia gli oggetti, creata da Daisuke Motogi

21 Mag , 2013   -   di

“Cara….dove hai messo il telecomando?” “L’avrai di nuovo mangiato la poltrona, tesoro!”.

Un dialogo surreale? No, semplicemente una conversazione per amanti del design, e delle creazioni che uniscono lo stile alla praticità.


Su BZCasa il design è di casa: tante foto, video e notizie sull’interior design


Il creativo di cui oggi vi parliamo si chiama Daisuke Motogi, ed è un abile architetto giapponese specializzato nella progettazione e realizzazione di sedute che fanno arredamento e conversazione: ne è esempio perfetto la poltrona “lost in sofa“, che potete ammirare in foto.

Il suo morbido corpaccione non è altro che un’infinità di cubi incollati l’uno all’altro, tra i quali incastrare libri, smartphone, penne o altri piccoli oggetti (inclusi i telecomandi). Una bella comodità, ma anche il pericolo di veder “risucchiato” l’oggetto dalla poltrona, scordando in quale anfratto si è cacciato…

Gli oggetti saranno così sempre a portata di mano, per la gioia delle mogli pazienti e dei mariti distratti. Vi piacerebbe possedere una simile poltrona di design?


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *