Arredamento e design

Macef 2013, 5 tendenze dal salone della casa di Milano

25 Gen , 2013   -   di

Fonte – Macef

Il weekend è ormai alle porte, avete già pensato a come impiegarlo? Se siete appassionati di arredamento e “far casa” e passate dalle parti di Milano, prendete l’agenda e cerchiate in rosso i giorni dal 23 al 27 gennaio: allo spazio Fiera Rho è di nuovo tempo di Macef, salone dedicato alla casa, arrivato alla sua 94^ edizione, che detta i tempi e i trend dell’arredamento domestico, proponendo il meglio del design italiano e internazionale a tema.

La crisi economica morde forte. Ma nonostante sia tutt’altro che messa alle spalle, l’internazionalizzazione del mercato e la garanzia offerta dal “made in Italy” permette agli operatori del settore di guardare con ottimismo al futuro. I motivi per bighellonare tra gli stand della fiera sarebbero a decine, non ultimo la caccia alle idee per personalizzare la propria abitazione e renderla ancora più “casa”, facendo l’occhietto al design e alle tendenze.

Proprio a proposito di tendenze, vi proponiamo la nostra top 5:

La casa verde e bio

Il pianeta soffre, e la causa siamo noi. Inutile nascondersi, i nostri comportamenti ambientalmente scellerati stanno portando a livelli d’inquinamento insostenibili, buco nell’ozono, riscaldamento globale…perché allora non ravvedersi,  puntando sull’arredamento green?

Il Macef propone diversi spunti a tema: negli spazi espositivi Home Garden e Kitchen Garden si alternano gli show di cucina dedicati al cibo naturale (Natural Cooking) e i suggerimenti per la coltivazione di veri e propri orti privati nel proprio giardino (quando si ha la fortuna di averne uno!).

Ciò che più affascina sono però le Storie di cose sostenibili: una seconda chance offerta a oggetti destinati alla discarica, fatti risorgere dalla fantasia e abilità dei designer in qualità di complementi d’arredo.

Richard Ginori, dalla gloria alla polvere e ritorno

A proposito di resurrezioni, quella che un po’ tutti attendono e si auspicano è legata a un nome, forse “il” nome, della ceramica decorata Made in Italy. La mitica Richard Ginori sta morendo, ma non è ancora morta.

Il brand di Sesto Fiorentino, nato nel 1735 da un’intuizione del marchese Carlo Ginori, ha annoverato tra le fila dei suoi creativi gente del calibro di Giò Ponti, Castiglioni e Mangiarotti, ma si trova in pessime acque finanziarie. Dichiarata fallita dal tribunale di Firenze, rischia di mandare a casa 320 tra operai, creativi, e impiegati. A meno che una delle aziende in predicato di acquistarne la proprietà (si parla anche di Sambonet) non permetta allo stabilimento di riprendere da dove tutto è stato interrotto.

Richard Ginori è fieramente presente al Macef 2013, e ci auspichiamo che lo sia anche nelle prossime edizioni.

Il retrò è di…casa

Vintage, non solo nell’abbigliamento ma anche nell’arredamento: questa è la tendenza che si respira dalle parti di Casa Retro’. La monocromia del bianco/nero optical, il moderato uso del colore ton-sur-ton, le leggere contaminazioni di fluo: potreste rovistare tra le vostre dispense alla ricerca di quel bel centrotavola ereditato dal vostro bisavolo, ma se desiderate coniugare il “vecchio” col “nuovo”, una visita tra gli stand del Gruppo Classico Italiano di Assoarredo è assolutamente d’obbligo.

Al Macef è festa tutto l’anno

Voglia di Natale nonostante sia appena passato? Pronunciate tre volte Festivity, ed ecco apparire dinanzi a voi tutto ciò che fa festa: dalle luminarie agli addobbi, in un tripudio di colori e luccichii. Per tornare a temi più attuali, lo spazio dedicato alle festività include anche i costumi di Carnevale e di Halloween, vera e propria gallina dalle uova d’oro e filone in controtendenza  rispetto al mogio andamento generale dell’economia.

Più Macef, Macef+

4 giorni sono davvero pochi per chi ama la casa, non sarebbe meraviglioso che il Macef durasse un altro mese? Gli spazi della fiera sono già stati prenotati da altre manifestazioni? Niente paura, c’è lo sterminato spazio fieristico del Web. Si chiama Macef+ la vetrina virtuale con la quale sarà possibile visitare e acquistare (ma solo se siete acquirenti accreditati) anche senza recarsi fisicamente in Fiera, per un ulteriore mese.

Farete un salto alla Fiera Macef? Se ci siete già stati, quale stand vi ha colpito di più? Dateci le vostre impressioni lasciando un commento!


, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *