Bagno

Modernizzare il bagno in 4 semplici mosse

16 Gen , 2014   -   di

 

Se il vostro bagno ha un aspetto obsoleto, troppo minimal, troppo impersonale o semplicemente troppo datato, ma non volete spendere in interventi di ristrutturazione invasivi, non lasciatevi prendere dallo sconforto: con pochi, ma furbi, cambiamenti potrete usufruire di una zona finalmente rispondente alle vostre esigenze funzionali e alle vostre pretese estetiche.

1. Osare con i colori.

Nel soffitto e nella parte di muro sovrastante il placcaggio, potete dar sfogo alla vostra fantasia e optare per scelte più o meno coraggiose, a seconda dell’effetto che vi proponete di ottenere. Se desiderate un ambiente soft e rilassante, optate per nuances delicate, in armonia con il colore delle piastrelle; se volete una sferzata di energia, non abbiate timore di colori vitaminici, come verde fluo o arancione; se avete un’anima gothic, concedetevi il nero, meglio se dosato in strisce o motivi minuti; se sognate ancora balli e carrozze, rivolgetevi alla gamma dei rosa e dei lilla; se volete stupire, lasciatevi conquistare dal rosso.
Esistono anche smalti specifici con i quali dipingere perfino le piastrelle o stickers adatti ad esse, molti dei quali pensati per  rallegrare i bambini.

2. Acquistare un nuovo complemento d’arredo.

Basta cambiare lo specchio, il mobiletto accanto al lavabo o semplicemente porta sapone e porta asciugamani, per rimodernare un bagno nel quale non vi riconoscete più o non vi siete mai riconosciuti.Il criterio che vi ho proposto per la cromia delle pareti, vale anche per quanto concerne gli arredi. Potete sbizzarrirvi!

Lo stile del bagno è determinato da pochi elementi: uno specchio senza cornice, con illuminazione diffusa lungo il perimetro e di grandi dimensioni, vi regalerà subito un ambiente moderno, spazioso e attento alle proposte di design. Al contrario, uno specchio con cornice a volute, di forma ovale o tonda, in color argento, oro o antracite, conferirà un tocco classico e fiabesco anche al bagno più semplice.

3. Giocare con le luci.

Affinché il bagno svolga al meglio la sua funzione di luogo di benessere e relax per corpo e mente, bisogna scegliere con attenzione la giusta illuminazione. Oltre alle luci ordinarie, si possono installare delle luci d’atmosfera, ossia intime e contenute, che non abbagliano, magari che proiettano fasci colorati da faretti LED incassati a tenuta stagna, collocati sopra vasca o doccia.

4. Coccolarsi con il termoarredo.

Uno dei must per chi è in procinto di modernizzare il proprio bagno, è il ricorso al termoarredo. Dopo una doccia o un bagno caldo, infatti, è un piacere innegabile lasciarsi avvolgere da un asciugamano tiepido e profumato. Gli elementi di termoarredo sono disponibili in un’ampia varietà di colori e modelli, ed assolvono a funzioni pratiche ed estetiche in modo eccellente, presentandosi come stupende creature di design in cui si fondono bellezza, praticità e consumo contenuto.

APPROFONDISCI: Termosifoni che arredano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *