Come fare

Piccoli trucchi per risparmiare sulla bolletta della luce

4 Dic , 2012   -   di

“Spegni la luce quando esci dalla tua camera!”
Ma mamma, sono uscito solo un attimo per andare in bagno!”
“Solo un attimo?  Tu ignori quanto sia il costo di quell’attimo, tanto non sei tu a pagare la bolletta!”

È una una ben nota scena familiare che ciascuno ha vissuto. Di seguito alcuni utili trucchi utili a contenere il costo della bolletta della luce. Si tratta di un’operazione risparmio, ma contemporaneamente è un piccolo e facile modo con cui tutelare la salute del pianeta: un guadagno significativo per il portafoglio e un passo nella lotta contro gli sprechi che penalizzano la salute globale dell’uomo e dell’ambiente.

Scegli la fascia oraria più adatta all’utilizzo di alcuni elettrodomestici
La fascia a maggior prezzo è quella compresa fra le 8 e le 19 dei giorni feriali; un consumo inferiore si ha nel fine settimana e nella fasce oraire 19.00-24.00 e 0.00-8.00. Certo, nel week-end si potrebbero avere progetti decisamente più divertenti, ma  è bene utilizzare gli elettrodomestici più dispendiosi fra il sabato e la domenica.

Presta attenzione al consumo degli elettrodomestici
Il principio di fondo è molto semplice: tutti gli elettrodomestici che producono calore hanno un alto consumo. Ecco qualche esempio calcolato in base al tempo di utilizzo su base annuale:
LAVASTOVIGLIE – Potenza:  3000 W – Consumo (kWh/anno): 700 – Costo Annuale: 90,379 €
FERRO DA STIRO – Potenza:  1000 W – Consumo (kWh/anno): 26 – Costo Annuale: 3,356 €
STUFA ELETTRICA – Potenza:  15000 W – Consumo (kWh/anno): 10000 – Costo Annuale: 1291,142 €
COMPUTER – Potenza:  200 W – Consumo (kWh/anno): 21 – Costo Annuale: 2,711 €
FRIGORIFERO – Potenza:  250 W – Consumo (kWh/anno): 600 – Costo Annuale: 77,468 €
LAVATRICE – Potenza:  3000 W – Consumo (kWh/anno): 210 – Costo Annuale: 27,113 €

Stacca la spina agli elettrodomestici in modalità stand-by
Televisioni, lettori dvd, carica batteria di cellulari mantengono la lucina accesa se sono in modalitù stand-by. Anche questo comporta un certo consumo.

Impara dai nonni e sfrutta al meglio la luce naturale
L’utilizzo della luce naturale produce dei benefici non solo in ottica di risparmio, ma anche agli occhi. Nelle case antiche, soprattutto quelle nobiliari, subito sotto le finestre erano previsti dei piani di appoggio per consentire alle donne di ricamare o di leggere davanti alle finestre. Alza gli avvolgibili, solleva le tapparelle, posiziona i mobili in modo che la luce arrivi diffusamente nella stanza, apri le tende e sfrutta i benefici della luce solare. Specchi e pareti chiare rendono le stanze più luminose.

Progetta la struttura della tua casa in modo da risparmiare sui costi energetici
Nel ristrutturare la tua casa pensa ad inserire le vetrate ad alto rendimento termico che minimizzano la dispersione di calore, ad utilizzare materiali isolanti o lampade fluorescenti al posto di quelle ad incandescenza.

Attento al frigorifero
Non incantarti davanti al frigorigero come se fosse una televisione: aprilo semplicemente per inserire e per prevelevare gli alimenti. Assicurati di chiudere bene lo sportello in modo che non rimanga inutilmente aperto.

Hai altri consigli da aggiungere? Scrivi i tuoi suggerimenti nei commenti!


, ,


Un commento

  1. Dany Manda ha detto:

    In estate li dove possibilmente le cisterne condominiali o di casa, si trovano sui tetti, scollegate lo scaldabagno, sarà utllie per risparmiare notevolmente, considerati i consumi di quest ultimo, e sarà gradevole una doccia più fresca con l afa estiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *