Illuminazione

Quando il riciclo s’illumina di arte: le SMP Lamp di Sergio Mendoza

8 Mar , 2013   -   di

A chi non è capitato di notare, presso i mercati ortofrutticoli della propria città, cataste di cassette per distribuire la frutta che, giunte al termine della carriera, attendono solo di essere ritirate e portate al macero? C’è chi in quelle pile vede solo un rifiuto ingombrante, c’è chi ci vede un’opportunità. L’opportunità di esplorare nuovi materiali e dare un’altra vita a oggetti destinati a diventare cenere, creando meravigliosi e inimitabili pezzi di design.

Nascono così, durante un laboratorio tenuto in Francia presso domaine de boisbuchet, le lampade da tavolo di Sergio Mendoza: “Ogni giorno – racconta il designer spagnolo – ci portavano la frutta nelle cassette di legno che venivano poi abbandonate e infine bruciate”. Ed ecco che una sera, dalle schegge di legno delle cassette in frantumi, pronte per il caminetto, prende forma la prima delle SMP lamp: in poco più di un’ora, frammenti acuminati e taglienti si uniscono in una lampada dall’apparenza calda e accattivante.


Leggi altre notizie su riciclo ed eco-sostenibilità su BZCasa!


Il progetto però è più ambizioso: non solo si esplorano le qualità di un materiale inusuale come il legno di scarto, ma si vuole sperimentare un processo creativo che può essere attuato per la composizione di altri oggetti, magari mobili come sedie o tavolini. Le cassette per la frutta, i cavi per l’alimentazione di vecchi apparecchi non più funzionanti, i piedini dei bancali usati per trasportare le merci, i vasi da fiori senza più il fondo: tutto può essere riusato perché la creatività non conosce limiti al tracciare nuove strade.

Le lampade di Sergio Mendoza sono così affascinati perché frutto di una prospettiva rivoluzionaria da cui guardare gli oggetti: nel riciclare ci si dimentica della funzione iniziale dell’oggetto e di quella che ha ricoperto fino a quel momento, per inventarne una nuova, che sfrutti altre caratteristiche e liberi potenzialità fino ad allora inespresse. Inizia così una nuova storia, una nuova vita. Magari sulla vostra scrivania!

[Not a valid template]


, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *