Domotica

Risparmiare sul riscaldamento con Nest, il termostato 2.0

1 Feb , 2013   -   di

E’ piccolo e compatto, ha un design molto curato, ha il wi-fi integrato e un’app dedicata: si chiama Nest, ma non è l’ultimo modello di iPhone, anche se con gli smartphone Apple ha un rapporto molto stretto.

E’ invece un termostato intelligente, che permette di risparmiare parecchio sulla bolletta energetica. Tanto che, secondo i suoi ideatori, si ripagherà da solo con l’utilizzo costante.

Tornando al rapporto sinergico con Apple: per chi conosce e apprezza i prodotti della mela morsicata, Tony Fadell è un nome mitico, considerabile a pieno diritto tra i papà dell’iPod. Le strade sua e della società di Cupertino si sono divise anni or sono, ma Fadell non ha perso il gusto della creatività, soprattutto se applicato a piccoli oggetti intelligenti e belli a vedersi, anche se per utilizzi meno cool.A meno che per cool non si intenda il programma per il raffreddamento della temperatura!

Intendiamoci, il concetto di termostato programmabile non è di per sé innovativo. Nest ha però alcuni interessanti vantaggi comparativi rispetto ad altri modelli:

  • è piccolo come un comune termostato, ma di aspetto compatto e gradevole. Il dischetto è equipaggiato con schermo LCD, e funziona anche da manopola di regolazione.
  • è facile da montare, se si ha un minimo di manualità è possibile installarlo in meno di 30 minuti
  • ha un’interfaccia molto user-friendly, anche per chi con la tecnologia è rimasto al tubo catodico


 
Una volta acceso e configurato (è il termostato stesso a chiedere quali siano le nostre preferenze), Nest tira fuori il meglio di sé:

niente sprechi quando sei fuori: se nessuno è a casa, i sensori di Nest captano l’assenza di movimento e impostano la funzione auto-away, riducendo la temperatura al livello minimo, ma pur sempre gradevole, di temperatura desiderata.

il clima giusto, al momento giusto: stati sorpresi da una tormenta di neve e vento gelato, o da un caldo afoso e soffocante? Non sarebbe meraviglioso trovare, appena entrati a casa, la giusta temperatura? Detto, fatto: basta impostare il clima desiderato tramite l’app sul vostro smartphone o tablet, iOS e Android.

un termostato intelligente: Nest studia il comportamento dei suoi utilizzatori: registra le temperature impostate durante la giornata, e dopo una settimana di training è in grado di riprodurle autonomamente per i giorni seguenti. Se le vostre preferenze cambiano, anche lui modificherà il suo comportamento. E non dovrete programmarlo continuamente.

il cuore verde di Nest: il termostato notifica l’impostazione della temperatura energeticamente ottimale, segnalando il potenziale risparmio e registrandolo sull’app. Potrete così capire in un tap quanto Nest fa risparmiare.

Acquisto consigliato? Sì, ma solo se ne verrà commercializzata una versione europea. Il blogger olandese Bijorne è riuscito, dopo mille vicissitudini, ad acquistare due Nest per la propria abitazione, trovando serie difficoltà nell’impostazione fuori dai confini U.S.A. Il prodotto è irrimediabilmente tarato per il mercato statunitense, a meno che non lo si hackeri: Ecco come fare.  Per chi è poco avvezzo alla tecnologia, Nest in Italia non è l’acquisto ideale. Almeno, per ora.

Voi avete un termostato programmabile? Acquistereste un termostato intelligente, sapendo che il suo prezzo si aggira sui 250 dollari ma che potrete impostarlo anche a distanza?


, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *