Bagno, Come fare

Ristrutturazione del bagno: considerazioni iniziali

12 Feb , 2014   -   di

Ristrutturare il bagno non è un’impresa semplice: è fondamentale, infatti, avere un programma d’intervento ben definito e rivolgersi a professionisti competenti, in modo da evitare errori che possono essere molto dispendiosi.

Pertanto, prima di iniziare i lavori, affidandosi a specialisti del settore, è opportuno soffermarsi su alcune considerazioni iniziali.

Per prima cosa bisogna disegnare una piantina del nuovo bagno, determinando le nuove dimensioni e inserendovi la posizione della porta e della finestra o lucernaio.

In seguito, bisogna aver chiaro quale tipo di interventi ci si appresta a fare, e quanto invasivi essi debbano essere, in modo da valutare i costi necessari prima e non durante la ristrutturazione.

E’ opportuno decidere se il bagno occuperà uno spazio autonomo o se sarà parte di una zona più ampia, per esempio di una camera da letto o  di una piscina coperta; se si vorrà installare una vasca e/o una sauna; se si vorrà modificare pavimento e soffitto; se si riterrà utile incorporare un servizio di lavanderia.

Ciascuna modifica o innovazione richiede un’attenta valutazione della conformazione, della tipologia e del posizionamento di tubi, cavi e scarichi preesistenti, al fine di comprendere la reale entità dei lavori idraulici che devono essere eseguiti.

Decidete se mantenere o meno alcuni accessori, arredi o infissi che già possedete, al fine di risparmiare.

Se disponete di un solo bagno in casa, dovete organizzarvi per tempo, informandovi sui tempi di ristrutturazione, e conseguente inagibilità, di esso. Potrete, così, scegliere con calma soluzioni temporanee, come usufruire del bagno della palestra o del vicino.

Se, per contenere le spese, volete dedicarvi, anche parzialmente, al fai da te, prestate molta attenzione prima di compiere passi azzardati.

Non acquistate autonomamente accessori o dispositivi, magari perché li trovate in offerta, senza consultare prima un tecnico: potrebbero non risultare idonei.

Se, per quanto concerne il montaggio di mobili e complementi, la scelta dei colori e la tinteggiatura delle pareti, potete cimentarvi da soli anche se siete alle prime armi, diverso è il discorso per quanto concerne l’impianto idraulico ed elettrico, l’installazione di vasche e sanitari e il posizionamento di mattonelle e placcaggi. Per questi ultimi lavori, è più indicato rivolgervi ad un professionista bravo e competente, i vostri eventuali errori possono costarvi grosse cifre e spiacevoli inconvenienti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *