Arredi e complementi

Sedie di design per San Valentino. Love is in the CHair!

16 Gen , 2013   -   di

La sedia rappresenta da sempre un’interessante sfida per i designer, che nel loro lavoro di ricerca provano a trasformare e ripensare questo oggetto funzionale e dato per scontato, che è tuttavia in grado di caratterizzare fortemente lo spazio in cui viene inserito.

In occasione di San Valentino, la festa degli innamorati, ecco alcune delle sedie più romantiche proposte da designer e studi famosi dedicate al tema dell’amore e della coppia.

Potreste sceglierne una su cui far accomodare la vostra dolce metà, inginocchiarvi e fare la proposta delle proposte, quella che vi porterà seduti insieme sull’altare! Quale scegliereste?


Romeo & Giulietta, due cuori e una… sedia

All’ultimo Salone del mobile, l’azienda Midj ha proposto due originalissime sedie di design, il cui concept è stato affidato allo Studio Borella. Si tratta di Romeo & Giulietta, due sedute dalla struttura particolare che si uniscono come in un abbraccio a formare un cuore, ispirandosi alla frase di Shakespeariana memoria “I nostri cuori sono così vicini, che con il tuo ed il mio, si può costruire un unico cuore”. Romeo & Giulietta sono disponibili in versione cromata o verniciata, laccate in bianco o nero. Ma non finisce qui: è possibile personalizzare le sedie con una scritta, magari i nomi dei due innamorati!


Infiniti loves Romero Britto: design al quadrato

Prendete due sedie di due designer e affidatele a un terzo designer con il compito di reinterpretarle in occasione di San Valentino. Il risultato sarà un’opera d’arte, anzi due.
L’azienda in questione è Infiniti, il designer è il brasiliano Romero Britto, tra i maggiori artisti mondiali della Pop Art. Le sue opere portano il segno inconfondibile delle sue vibranti grafiche multicolore che trasmettono energia, solarità e positività, oltre a un senso di integrazione tra culture diverse.
Nella collezione “Infiniti Loves Romero Britto” troviamo due sedie dedicate a San Valentino e presentate al Salone del Mobile 2012: la prima, Giulitta, in plastica e dallo stile minimal, che porta la firma di Piervittorio Prevedello, diventa rosso acceso, con grandi cuori colorati, circondati dagli autografi di Britto. Porta Venezia, firmata da Dorigo Design, seduta in plastica e faggio, viene reinterpretata in bianco, con due grandi cuori alati, uno dei simboli distintivi dell’arte grafica di Romero.


Ágatha Ruiz de la Prada: living fashion ed eco-friendly

Ágatha Ruiz de la Prada è un’altra icona della pop art. Pittrice, stilista e designer di arredamento, il suo è uno stile inconfondibile fatto di colori accesi e forme che spaziano da cuori a stelle, da persone a animali stilizzati, a sole e luna. Durante il MACEF 2010, giusto in tempo per San Valentino, Agatha Ruiz de la Prada insieme a Corvasce, azienda green, ha presentato Love Sofa. Questo divanetto a forma di cuore mette insieme le due anime della collaborazione: il materiale riciclabile (cartone per un peso di 18 kg), e la gamma di 6 colorazioni brillanti: giallo, arancio, fuxia, blu, rosso e verde. Ma non si tratta dell’unica incursione della stilista nel mondo del design: ha infatti firmato Love Line, una linea di elementi di arredo per la casa esposta anche al Salone internazionale del mobile di Milano 2011, tra cui sgabelli, tavolo e sedie a forma di cuoreper arredare qualunque ambiente della casa.


Heart Cone Chair: sedersi su una nuvola a forma di cuore

Morbida e accogliente come un abbraccio, rossa come il colore della passione, romantica come solo il disegno puro e semplice di un cuore può essere: è la sedia a forma di cuore disegnata per Vitra da Verner Panton, uno dei più grandi designer del ‘900, che così declina una sua proposta di sedia contemporanea adatta in tutti gli ambienti: dalla casa all’ufficio, da un locale pubblico a un ufficio.


Cliquot Loveseat, un tète-à-tète che inebria i sensi

Una sedia per due, disegnata dal designer anglo-egiziano Karim Rashid per la Maison di Champagne Veuve Cliquot: due petali rosa che si uniscono per formare un tulipano. Al centro della seduta, un tavolino porta Champagne arancione, come il colore dominante del brand ma anche metafora di un pistillo. Il risultato è una sedia dalle linee sinuose, che ricorda i divani biposto tète-à-tète tipici dell’Ottocento e che risponde in pieno al concetto di “sensualism” proposto dall’artista nelle sue opere: sensualità+minimalismo.


Non c’è rosa senza spine. Con una sedia può andare peggio.

A ricordarci che l’amore non è tutto rose e fiori, ma anche spine, ci ha pensato la boutique Frankie Morello. Questa sedia dal design eloquente rientra nel progetto “Meets Art”, in questo caso è frutto della collaborazione con gli artisti inglesi Jimmie Karlsson e Martin Nihlmar. A volte l’amore fa male!


, , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *