Illuminazione

Un Arco di luce nella storia del design

26 Mar , 2013   -   di

Quando si dice un classico intramontabile. Ha ormai più di cinquant’anni ma non li dimostra affatto. Parliamo di Arco, la lampada progettata dai fratelli Castiglioni, diventata in poco tempo icona del design italiano nel mondo. L’idea era quella di progettare una lampada da  terra che avesse le stesse caratteristiche illuminotecniche di una fonte luminosa a sospensione: così da un blocco di marmo di Carrara, da 65 chilogrammi, si innalza uno stelo dolcemente arcuato, di lunghezza regolabile, che va assottigliandosi e che si conclude in un bulbo argenteo che illumina l’ambiente dall’alto. L’alloggiamento della lampada, traforato per evitarne il surriscaldamento, ricorda il bocciolo certi fiori esotici. Semplice ed essenziale, nella linea così squisitamente anni Sessanta, nel bulbo di marmo smussato e nella forma dell’alloggiamento della fonte di luce, eppure così incredibilmente contemporanea, adatta ad ogni ambiente. Arco fa parte del catalogo Flos dal 1962 e, in tanti anni di produzione, l’unica modifica attuata è stata quella all’impianto elettrico, per adeguarlo alle norme di sicurezza attuali. Come ogni evergreen che si rispetti ha ispirato molti designer che ne hanno ripreso le linee e l’idea per la produzione industriale e massiva di imitazioni commerciali, tanto da meritarsi nel 2007 una tutela sul diritto d’autore pari a quella vigente per le opere d’arte, emanata dal Tribunale di Milano, evento storico per il design industriale.


APPROFONDISCI: leggi su BZCasa la storia di Flos, azienda italiana che ha fatto la storia del design


Achille Castiglioni diceva:  Cancellare, cancellare, cancellare e alla fine trovare una componente principale di progettazione; noi mentre progettavamo eravamo contro l’invadenza del disegno, eravamo alla ricerca del tratto minimo che serviva alla funzione; volevamo arrivare a dire: meno di così non si può fare” .  Cancellare fino a lasciare sul foglio solo una linea pura essenza, che a volte diventa una traccia indelebile, come Arco. Fonti: ilgiornaledellarchitettura.com – lovelymilano.it – objects.designapplause.com


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *