Come fare

Vacanze antistress: 5 consigli prima del meritato riposo

7 Ago , 2014   -   di

La prima settimana d’agosto, ma in generale tutto il mese, è quella a più alta densità di traffico su strade e autostrade italiane. Arrivano le ferie, e in tanti si mettono in viaggio per raggiungere le sospirate località di villeggiatura. 

Il rituale delle ferie d’agosto resiste alla crisi, sebbene certi scenari di città deserte con quel clima post apocalittico tipici degli anni 80 siano oramai difficili da rivedere. I momenti che precedono la partenza sono sempre convulsi e stressanti, al punto che spesso ci capita di lasciare qualcosa di importante in casa, o magari di scordarci di spegnere una luce o di abbassare una tapparella. Per evitare che il tarlo di questo dubbio ci perseguiti per tutta la durata della nostra vacanza, conviene rilassarsi, mettersi alla scrivania per qualche minuto e stendere una lista di tutte le cose da fare prima di tuffarsi anima e corpo nella spensieratezza. Le cose da fare prima di partire per le vacanze non sono tante, quindi niente paura.  L’importante è cercare di risolverle tutte.

1- Acqua e gas: assicuriamoci che tutti i rubinetti della casa siano ben chiusi e senza gocciolamenti. Per una maggiore sicurezza potremmo agire direttamente sulla leva di comando generale dell’acqua, spostandola perpendicolarmente rispetto all’andamento del tubo. Anche il comando generale che regola il flusso di gas ai fornelli andrebbe chiuso allo stesso modo, sebbene sia altamente improbabile il verificarsi di una perdita.

2- Elettricità: la scelta migliore è sempre quella di disconnettere dalla rete tutti gli elettrodomestici, in particolare quelli più importanti (frigorifero, tv, forni elettrici, lavatrice, climatizzatori). Un elettrodomestico lasciato in stand-by consuma corrente, e pertanto incide sull’ammontare della bolletta. Ovviamente, nel caso in cui ci assentassimo per più di una settimana, il frigorifero andrebbe anche svuotato, sbrinato e lasciato con gli sportelli aperti. Anche il cavo antenna collegato alla tv dovrebbe essere scollegato dall’apparecchio in maniera da evitare che l’impianto venga danneggiato in seguito a qualche temporale estivo. Nel caso in cui disponessimo di un sistema di allarme, è consigliabile testarne il funzionamento già qualche giorno prima della partenza.

3- Animali domestici: se per varie ragioni non potessimo portare con noi il nostro cane o gatto, l’ideale sarebbe affidarlo a una persona di fiducia (preferibilmente già abituata alla presenza di un animale in casa) che se ne prenda cura o, in alternativa, organizzarne con largo anticipo la permanenza del nostro amico a quattro zampe in una struttura specializzata. In entrambi i casi è opportuno predisporre anche una adeguata scorta di cibo, che copra abbondantemente tutto il periodo della nostra assenza.

4- Piante e giardini: se non disponessimo di un impianto di irrigazione automatizzato, o nel caso in cui bisognasse prendersi cura di piante d’appartamento (cioè poste dentro casa), una soluzione  per evitare di far appassire tutto è quella di affidare questo compito al membro della famiglia che rimane a casa o, in mancanza di questo, a un parente/amico in grado di darci una mano in tal senso. Ovviamente sarebbe preferibile che questa persona venisse prima istruita sulle procedure da seguire.

5- Bollette e pagamenti: visto che una scadenza è sempre una scadenza, anche se ci troviamo in vacanza, bisogna prestare massima attenzione a tutti quei pagamenti periodici (bollette, rate di finanziamenti, quote condominiali, tasse e tributi vari) la cui omissione potrebbe farci diventare di colpo morosi con conseguenze quasi sempre spiacevoli. Quindi è necessario organizzare prima una giusta pianificazione che ci permetta di far fronte a questi impegni in anticipo. In alternativa potremmo verificare la presenza, nel nostro luogo di villeggiatura, di uffici postali o banche facilmente raggiungibili. O magari, se proprio ci deprime l’idea di doverci mettere in fila nel bel mezzo della nostra vacanza, valutare la possibilità di effettuare i pagamenti online attraverso il tablet o lo smartphone. Connessione permettendo, ovviamente.


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *