Come fare

Vuoi acquistare una casa del Monopoli?

15 Gen , 2013   -   di

Le banconote in una mano, un bel tabellone colorato sul tavolo e quel ghigno da accanito immobiliarista che anestetizza l’indolenzimento di un didietro posizionato per tante ore sulla stessa sedia.

Hai lanciato già tanti dadi, il passaggio retribuito dal VIA ti ha salvato più volte da una catastrofe economica e quei dispettosi dei tuoi avversari non si decidono mai a passare per le tue proprietà: un piccolo affitto non ti dispiacerebbe, soprattutto per quei terreni da élite che hai acquistato con tanta fatica.

È proprio in quel momento, quando il gruzzoletto che hai fra le mani diventa sostanziale e hai acquistato tutti le proprietà di uno stesso colore che la situazione propizia si verifica: puoi acquistare una casa. Un curioso edificio di colore verdastro si materializza sul tuo tabellone: che soddisfazione!

Dovrebbe essere così nel gioco, come nella vita reale in cui l’edificazione di una casa rappresenta l’esito di un percorso personale o familiare che sfocia nella concretezza di una struttura in cui dimorare. Nel mondo reale e attuale costruire o acquistare una casa non è mai semplice, ma come si potrebbe vivere all’interno di una casa del Monopoli?

Facciamo qualche breve calcolo…

In ogni strada del Monopoli possono essere affiancate al massimo 4 case: se la proporzione è questa, gli edifici devono essere per forza molto grandi. Sul design ci sarebbe qualche appunto da fare: chi abiterebbe in una casa completamente verde? Si sa, il verde è il colore della speranza, ma quel colore così intenso è a prova di ufo: un marziano se ne potrebbe innamorare. Un elemento è però decisamente apprezzabile: la struttura è totalmente in legno. Trattasi dunque di un edificio totalmente eco compatibile: un po’ di pannelli solari sul tetto e diventerebbe pure eco sostenibile. Una nuova estensione del gioco potrebbe occuparsi anche di questo aspetto. Possiamo immaginare già la carta delle Probabilità: “Guadagni 2000€ grazie al tuo impianto fotovoltaico“. Si tratterebbe inoltre di un processo educativo, indirizzato alle giovani generazioni, ma anche alle famiglie in genere.

E poi arriva il sogno di tutti: acquistare una casa nel Parco della Vittoria il terreno che ha il costo più alto che prende il nome dal parco oggi dedicato a Indro Montanelli, chiamato appunto Parco della Vittoria e situato tra via Manin e i Bastioni di Porta Venezia: ma avete visto quanto costa realmente una casa in quella zona?


, , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *